Valorizzare il Cimitero Olandese Alemanno: protocollo d’intesa con Reset. A maggio la prima apertura al pubblico

Obiettivo: promuovere l'importanza dei luoghi storici cittadini

cimitero olandese alemanno
Foto: Valeria Cappelletti
Share

Pubblicato ore 12:00

LIVORNO – Valorizzare il Cimitero Olandese Alemanno: con questo obiettivo, nei giorni scorsi la Congregazione Olandese Alemanna e Reset hanno firmato un protocollo di intesa. Il Cimitero Olandese Alemanno è un luogo di grande valore storico per la nostra città e rappresenta una delle peculiarità di Livorno Città Storica delle Nazioni.

Questa sinergia tende a promuovere l’importanza dei vari cimiteri storici delle Nazioni presenti a Livorno, favorirne la conoscenza nei cittadini livornesi e non solo, anche aumentare le giornate di apertura al pubblico del Cimitero, effettuare una manutenzione costante, diffondere la cultura del recupero storico, mostrando il restauro delle antiche lapidi. A tutto questo si aggiunge anche l’obiettivo di coinvolgere gli studenti attraverso il progetto di Reset “I care Livorno”.

I lavori di pulizia del Cimitero sono già iniziati ed è stata decisa la prima giornata di apertura al pubblico: appuntamento in via Mastacchi mercoledì 22 maggio (giorno Santa Giulia) dalle ore 9 alle 12,30. Naturalmente con ingresso libero.

Dopo le Terme del Corallo, Villa Maurogordato, Villa Rodocanacchi, l’Associazione Reset prosegue nel suo importante lavoro di recupero del patrimonio storico e naturalistico della nostra città con dedizione, professionalità e amore, grazie ai tanti volontari coinvolti.

© Vietata la riproduzione