“Siccità” è il nuovo film di Paolo Virzì. Verrà presentato alla Mostra del Cinema di Venezia

Il regista era ospite a "La Bella Estate" con Micaela Ramazzotti

Paolo Virzì. Foto: Diletta Fallani
Share

Pubblicato ore 9:24

LIVORNO – Si intitola “Siccità” il nuovo film di Paolo Virzì. Sulla pellicola, girata durante il primo lockdown, c’è massimo riserbo, lo ha sottolineato lo stesso regista livornese ieri, 16 agosto, durante l’incontro che lo ha visto protagonista insieme a Micaela Ramazzotti a “La Bella Estate” (intervistati da Giorgio Algranti), la rassegna dedicata ai mestieri del cinema che si svolge a Villa Maria.

“Non posso svelare molto – ha detto davanti al folto pubblico presente – perché il film verrà presentato in anteprima mondiale al Festival del Cinema di Venezia”. La 79esima edizione si svolgerà dal 31 agosto al 10 settembre e “Siccità” verrà presentato fuori concorso.

Il film racconta di una Roma dove non piove da tre anni. Un tema quanto mai attuale. Sul set un cast davvero eccezionale, tra gli altri: Monica Bellucci, Claudia Pandolfi, Vinicio Marchioni, Valerio Mastandrea, Silvio Orlando e Max Tortora.

Virzì ha poi raccontato un aneddoto divertente che lo ha visto protagonista proprio in occasione del primo lockdown. “Portavo il mio cane fuori, in una Roma deserta. Mi avventurai fino al Circo Massimo. Non lo avevo mai visto così, completamente deserto, si vedeva tutto il panorama circostante fino a San Pietro, una scena che poteva capitare solo all’alba. A un certo punto arrivò una pattuglia e le due forze dell’ordine scesero chiedendomi cosa ci facessi li, risposi che stavo portando il cane fuori e mi chiesero dove abitassi, indicai un punto, laggiù e loro mi intimarono di tornare subito nelle vicinanze di casa”.

Nel corso dell’incontro, tra i vari argomenti, Micaela Ramazzotti ha potuto dire il titolo del nuovo film “Felicità” (anche in questo caso massimo riserbo), che la vede alla regia per la prima volta, oltre che nel ruolo di attrice.

Le foto sono relative all’incontro “La Bella Estate”.
Foto: Glauco Fallani e Diletta Fallani

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*