Pieter Paul Rubens: arriva a Genova la grande mostra con opere mai esposte

Precursore di alcuni tratti caratteristici dell’arte barocca

© The Faringdon Collection Trust, Buscot Park, Oxfordshire. Immagine coordinata della mostra. Studio Tassinari/Vett
Share

Pubblicato ore 07:00

GENOVA – Al grande Pieter Paul Rubens, pittore fiammingo precursore di alcuni tratti caratteristici dell’arte barocca, Genova dedica una grande mostra. L’esposizione dal 6 ottobre 2022 al 22 gennaio 2023 si terrà a Palazzo Ducale (piazza Matteotti 9) e porterà all’attenzione il rapporto tra Pietro Paolo Rubens (1577 – 1640) e la città, dove soggiornò in diverse occasioni tra il 1600 e il 1607.

Prodotta dal Comune di Genova con Fondazione Palazzo Ducale per la Cultura e la casa editrice Electa, l’esposizione è curata da Nils Büttner, docente della Staatliche Akademie der Bildenden Künste Stuttgart nonché Chairman del Centrum Rubenianum di Anversa, e di Anna Orlando, independent scholar genovese, co-curatrice della mostra L’Età di Rubens tenutasi a Palazzo Ducale nel 2004.

Più di 100 le opere in mostra in 16 sezioni: 15 opere mai esposte a Genova e 10 mai esposte in Italia; 2 anteprime assolute; 2 ritratti presentati per la prima volta con l’identità certa delle effigiate; 1 dipinto riscoperto dopo due secoli, certamente presente a Genova nel Seicento e adesso sottoposto al vaglio degli studiosi internazionali di Rubens che non l’hanno mia visto prima d’ora.

Quest’anno ricorre il quarto centenario dalla prima edizione del 1622 pubblicata da Rubens ad Anversa: anniversario che ha dato il via al progetto della mostra dove sono esposti 3 esemplari originali. 3 le pubblicazioni Electa in questa occasione: il catalogo, la guida alla mostra e una nuova guida della città.

Più di 60 le realtà pubbliche e private genovesi coinvolte con numerose iniziative in Genova per Rubens. A Network.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*