“Transiti”: quando culture e civiltà diverse si incrociano

Una doppia personale visitabile ancora per pochi giorni

LIVORNO – Fino a domenica 21 maggio sarà possibile visitare la mostra “Transiti” nella Sala degli Archi della Fortezza Nuova. La mostra, per chi non l’avesse ancora vista, è una doppia personale  pittorica  di Gianfranco Tognarelli di Pontedera e Maurizio Governatori di Fermo, due artisti ma anche due cari amici, che fin dai tempi dell’Accademia delle Belle Arti di Firenze, hanno iniziato insieme un percorso creativo, confrontandosi nelle diversità delle loro tecniche espressive.

L’esposizione, per dirla con le parole utilizzate dai pittori: “si propone come un ideale ponte transappenninico e come momento di trasmigrazione artistica in una città storicamente cosmopolita e luogo di transiti e incroci di civiltà e culture.”

Due notizie riguardo ai pittori che andrete a vedere:

Gianfranco Tognarelli, pittore con attività e ricerche nel campo della grafica, incisione ed acquaforte, nasce nel 1949 a Pontedera dove vive e lavora. Ha frequentato la Scuola Libera del Nudo e l’Accademia delle belle Arti di Firenze e si è diplomato con una tesi su Antonio Luigi Gajoni.

Maurizio Governatori nasce a Fermo nel 1950, pittore, grafico e scultore, è fra i maggiori esponenti nel mondo dell’arte murale contemporanea. Ha studiato all’Accademia delle Belle Arti di Firenze e ha lavorato in vari paesi dell’America Latina. Ricordiamo che l’esposizione, in compartecipazione con il Comune di Livorno, è a cura del critico d’arte Nicolo Micieli che è anche curatore del catalogo.

Orario della mostra: mercoledì, giovedì e venerdì 17.30 – 19.30
sabato 10.30-12.30 e 17.30-19.30 e domenica 17.30-19.30.
Ingresso gratuito.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*