La “Calamita Cosmica”: lo scheletro gigante custodito a Foligno

L'opera è lunga 24 metri

calamita cosmica
Share
  • di Valeria Cappelletti:

FOLIGNO – Si chiama “Calamita Cosmica” ed è un’opera sensazionale e inusuale sia per la sua localizzazione che per l’opera in sé. Realizzata da Gino De Dominicis, la “Calamita Cosmica” è un’enorme scultura di 24 metri di lunghezza che raffigura uno scheletro con fattezze umane ma con un becco di uccello al posto del naso. La scultura si trova all’interno della settecentesca ex Chiesa della Santissima Trinità dell’Annunziata (via Garibaldi) di Foligno, in provincia di Perugia.

calamita cosmicaRealizzata in vetroresina, ferro e polistirolo, la scultura fu presentata da De Dominicis (1947-1998) per la prima volta nel 1990 in occasione di una mostra antologica a lui dedicata presso il Centro Nazionale di Arte Contemporanea di Grenoble (Francia).

Affascinato dal mistero del cosmo e dal rapporto tra vita e morte, lo scultore anconetano realizzò l’opera in gran segreto. Il nome “Calamita Cosmica” deriva dall’unione che si viene a creare tra l’enorme scheletro e un’asta dorata che simboleggia una calamita e che si trova in bilico sulla falange della mano destra della scultura. La presenza del becco a forma di uccello invece, rende l’opera simile a un essere soprannaturale in grado di suscitare nel visitatore un senso di inferiorità.

La chiesa esegue il seguente orario: venerdì 15.30- 18.30; sabato e domenica 10.30 – 12.30 / 15.30 – 18.30
Telefono: 0742621022
E-mail: calamitacosmica.foligno@sistemamuseo.it
Biglietto: intero euro 5; ridotto euro 3.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*