Borgo San Frediano, il quartiere più cool del mondo

È il primo da visitare nella classifica dei posti di tendenza

borgo san frediano
Cupola della Chiesa di San Frediano in Cestello
Share
  • di Patrizia Caporali:

FIRENZE – Incantevole Firenze, da sempre sotto i riflettori del turismo e conosciuta per tante straordinarie bellezze, dal maestoso Duomo con la cupola del Brunelleschi, alla Galleria degli Uffizi, al Ponte Vecchio, al David di Michelangelo e ai mille altri capolavori, meta di tanti visitatori. Magica Firenze che sembra aver fermato il tempo e vive a un ritmo incredibile, combinando il suo magnifico passato con una straordinaria modernità. Tanto è stato scritto su questa città che, recentemente, ha aggiunto nuova fama quando Lonely Planet, una delle più importanti guide turistiche del mondo, ha incoronato Borgo San Frediano, il quartiere più cool del mondo, il primo da visitare nella classifica dei posti di tendenza.

Fino a poche settimane fa non tutti conoscevano il quartiere di San Frediano, la parte forse più nascosta della città, ma non meno importante e ricca di sollecitazioni di vario tipo, situata proprio oltrarno, sull’altra sponda del fiume, tra il Ponte alla Carraia da una parte e l’antica Porta di San Frediano dall’altra. La zona, celebrata anche da Vasco Pratolini  che esalta la sagacia e la genuinità dei fiorentini con il romanzo Le ragazze di San Frediano, rimane la più popolare, la più vivace, quella in cui resiste il vernacolo, quella ancora poco influenzata da quel turismo di massa che affolla le altre zone del centro.

Borgo San Frediano è come una città nella città, è un quartiere storico dove, passeggiando per piazzette e stradine acciottolate dai nomi delle professioni esercitate nelle vecchie botteghe, Via dei Tessitori, Via dei Cardatori, Piazza Piattellina, Piazza Verzaia, possiamo rimanere incantati da uno dei tanti tabernacoli di epoca medioevale, dalla Cappella Brancacci, affrescata da Masaccio all’interno della chiesa di Santa Maria del Carmine, o dal lungo tratto della prima cerchia di mura erette nel 1173. Storia, arte, cultura e tanto altro! A San Frediano si respira un’aria particolare che conquista subito i visitatori. Si attenua la babele del centro, spariscono gli hotel di lusso, si ridimensionano strade e palazzi, mentre le insegne dei grandi stilisti lasciano il posto ai negozietti artigianali, alle botteghe di antiquari, alle trattorie tipiche dove è possibile assaggiare i piatti più gustosi della tradizione toscana.

Molti personaggi, racconti, tradizioni, vari locali alternativi, moderni, europei, minimalisti con una movida notturna originale e  bohémienne; insomma,  un fascino decisamente hipster che non può lasciare indifferenti. Non è un caso che Borgo San Frediano, ultimo baluardo della fiorentinità, sia riuscito a superare i più rinomati quartieri di Seoul, Lisbona, Dubai, Copenaghen e New York. Un premio meritato, origine di tanta curiosità da parte della gente comune e dei turisti che, sulla scia dell’eco mediatica, abbandonano le zone più frequentate della città e accorrono qui, alla ricerca dell’autentica vita all’italiana. Borgo San Frediano è un luogo unico dove tutto assume un tono allegro, intrigante, emotivamente intenso e si respira un’atmosfera così magica che colpisce dritto al cuore.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*