Biennale: “domani è un altro giorno” al padiglione USA

Un'istallazione che mette in scena l'interesse per gli emarginati

Share

VENEZIA – “Tomorrow is another day” (Domani è un altro giorno) è il titolo del padiglione statunitense che vede l’istallazione di Mark Bradford. Quello che si presenta agli occhi del visitatore che entra nella sala è una sorta di grotta che mette in scena: “l’interesse per le persone emarginate – spiega l’artista – per la loro vulnerabilità e il continuo ciclo di minaccia-speranza delle mai mantenute promesse sociali dell’America”. Accanto a questo si alternano opere che propongono stralci di luce seguiti dalle tenebre.

A cura della redazione 

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*