Biennale: 1500 maschere al padiglione del Cile

Il racconto della comunità Mapuche

Share

VENEZIA – Racconta la comunità Mapuche, il padiglione del Cile, affidato a Bernardo Oyarzún, che solitamente tende a realizzare opere di critica verso la comunità cilena. Titolo del padiglione “Werken”. I Mapuche sono un gruppo di indigeni della regione centrale del Cile, a sud-ovest dell’Argentina. L’opera principale è composta da un’istallazione posta al centro della stanza con oltre 1500 maschere locali, mentre alle pareti scorrono i cognomi di oltre 6mila abitanti Mapuche.

Le foto sono stare realizzate da: Andrea Avezzù, Italo Rondinella, Francesco Galli, Jacopo Salvi. Per concessione della Biennale di Venezia.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*