Danze coreane e case galleggianti alla Biennale 2017

Si conclude il viaggio tra gli artisti della Biennale d'Arte

biennale 2017 performances
The Play. Foto: Jacopo Salvi
Share

VENEZIA – Ultimo appuntamento con la Biennale d’Arte 2017. Terminiamo con una panoramica delle performances più significative realizzate da alcuni artisti: Naufus Ramirez-Figueroa propone un’istallazione che presenta sculture fatte a mano di animali reali e immaginari, alla ricerca di nuove specie sconosciute. Ernesto Neto presenta una cerimonia collettiva insieme ai rappresentanti della comunità amazzonica Huni Kuin in visita Venezia. I visitatori sono invitati a unirsi alla cerimonia in onore del Boa, animale sacro per la comunità Huni e a realizzare una lunga processione riproponendo proprio il boa.

Yee Sookyung propone la reinterpretazione di un’antica danza coreana della dinastia Joseon, con la partecipazione di una cantante della lirica tradizionale coreana, di un danzatore e di due culturisti. Infine la performance dal titolo “The Play” in cui gli artisti attraversano la laguna a bordo di una casa galleggiante progettata da loro. Questa è poi recuperata dall’acqua e inserita nella mostra.

Vi ricordiamo che la Biennale di Venezia sarà visitabile fino al 26 novembre.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*