Biennale 2017: il padiglione turco ha scelto il suono

Titolo dell'installazione: "ÇIN", parola onomatopeica

VENEZIA – Alla Biennale di Venezia, il padiglione turco si intitola “ÇIN”, una parola onomatopeica turca che imita il suono derivante da strumenti a percussione e, infatti, ÇIN risuona in tutto l’ambiente circostante.

Autore dell’installazione è Cevdet Erek. Il progetto si compone di una scalinata in legno che porta il visitatore in uno spazio dove trovano posto alcune tavolette di legno che ricordano quelle di uno xilofono, opera che si ricollega al titolo del padiglione.

Da qui il visitatore può scegliere percorsi diversi su impalcature, una di queste conduce a una rete invalicabile oltre la quale si scorge una nuova scalinata.

Foto di: Andrea Avezzù, Italo Rondinella, Francesco Galli, Jacopo Salvi
Gentilmente concesse dalla Biennale di Venezia

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*