La sommossa di santa Giulia del 1790: il racconto di Fabrizio Ottone

Appuntamento all'ex Cinema Aurora

Fabrizio Ottone. Foto: Foschi
Share

Pubblicato ore 14:00

LIVORNO – Nel maggio 1790 centinaia di popolani su muovono in rivolta contro la soppressione delle confraternite religiose da parte del Granduca Pietro Leopoldo. Si tratta di uno dei più grandi episodi di tensione religiosa della storia di Livorno che rischia anche un’aggressione contro la comunità ebraica della città.

È “La sommossa di santa Giulia del 1790“, che sarà al centro di “CaleidoStoria“, l’appuntamento di domani, 7 dicembre, alle ore 21.30 all’ex Cinema Aurora. A raccontare la vicenda, dando voce ai personaggi storici, sarà Fabrizio Ottone delle Guide Labroniche.

Costo di partecipazione: 12€, bevuta inclusa.
Per chi già non la possedesse, ci sono in più 5 € per la tessera obbligatoria per del Circolo Ex-Cinema Aurora, che avrà validità di un anno dal rilascio.
Prenotazione obbligatoria: contattare l’ex Cinema Aurora al 3383764627 (preferibilmente messaggi Whatsapp o SMS – telefonate dopo le h.15.00)

È possibile cenare prima o durante la rappresentazione.

Svolgendosi all’interno del locale, come da normativa vigente, è richiesto il Green Pass.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*