“Io vergine tu pesci?”: al Teatro Enzina Conte tutti i segreti dei segni zodiacali

All'insegna del costante tutto esaurito da Torino a Roma

Con Giuseppe Sorgi. Foto: Vertigo
Share

Pubblicato ore 07:00

LIVORNO – Parlare d’amore senza buonismi, coniugando l’astrologia col teatro e col sorriso, lo farà lo spettacolo “Io vergine tu pesci?” con Giuseppe Sorgi. Appuntamento al Teatro Enzina Conte del Vertigo (via del Pallone, 2) sabato 26 marzo, alle ore 21.

All’insegna del costante tutto esaurito, torna in scena per il terzo anno lo spettacolo di Giuseppe Sorgi, tratto dall’omonimo libro edito da Salani. Appuntamento fisso a Roma, Milano, Torino, Firenze, Bologna e ora anche a Livorno.

Chi vuol sentirsi raccontare attraverso i segni zodiacali il peggio del proprio carattere e delle proprie tanto accorate quanto nefaste scelte sentimentali? Forse non sono in molto, ma in questo caso il gioco si fa piccante e poco romantico. Decisamente sconsigliato a permalosi e casi di sindrome da crocerossina. In scena dodici segni come dodici tipi umani o dodici maschere.

L’applicazione dell’astrologia in ambito psicologico non è una novità, inizia con Jung e prosegue fino ai giorni nostri per una strada tempestata di scetticismi, puzze al naso e fastidi vari. Traslare il tutto dentro una confezione teatrale comica invece è decisamente nuovo.

Biglietto unico: 15 euro.

Informazioni e prenotazioni: 0586.210120.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*