Inaugurazione di Cinemambiente

UN PROGETTO RACCOLTA ORGANICO AL MERCATO DI PORTA PALAZZO

Share

TORINO- Stasera, 1 giugno, alle ore 20.00 al Cinema Massimo 3, prima della proiezione del film “La finestra sul porcile diario hitchcockiano di un ecologista” di Salvo Manzone, sarà proiettato il breve filmato “Progetto raccolta organico al mercato di Porta Palazzo”, che illustra il progetto sperimentale di raccolta dei rifiuti organici applicato nel più grande mercato d’Europa.

Per raggiungere l’obiettivo del 65% di raccolta differenziata entro il 2020, la città di Torino ha rilanciato il porta a porta e ha avviato una sperimentazione al mercato di Porta Palazzo per la raccolta dell’organico che sta dando ottimi risultati: dal mese di novembre scorso, quando il programma di raccolta si è avviato, si è passati dal 7 al 20 per cento di raccolta differenziata.

Grazie a Novamont, che ha fornito 165 trespoli e 25mila sacchetti per la raccolta, ad Amiat, che ha effettuato il servizio e ad Eco delle Città, che ha gestito l’accompagnamento sociale, si è costruito un modello virtuoso che mette insieme ente pubblico, multiutility, azienda privata e privato sociale.

Circa 4mila tonnellate di rifiuti/anno da gestire in modo totalmente diverso. Non solo, oltre al riciclo si è pensato al riuso: ogni giorno a fine mercato questa’ “Azione antispreco solidale” permette di rimettere in circolazione una parte del cibo destinato a diventare rifiuto, l’invenduto, per metterlo a disposizione delle persone in difficoltà.

L’intero servizio è gestito da volontari africani richiedenti asilo che redistribuiscono l’invenduto giornaliero. Una piccola azione di solidarietà che migliora la qualità della vita e aiuta l’itegrazione.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*