Bologna celebra il livornese Vittorio Corcos con una mostra

Le donne sono le protagoniste indiscusse dei ritratti dell’artista

Una delle opere di Vittorio Corcos
Share

Pubblicato ore 07:00

BOLOGNA – Arriva a Bologna una mostra dedicata alla figura di un grande artista livornese: Vittorio Corcos. Per la prima volta all’interno di Palazzo Pallavicini (via San Felice) sarà possibile ammirare 40 opere che ripercorrono la carriera artistica del pittore.

La mostra, in programma fino al 14 febbraio 2021, si intitola “Vittorio Corcos. Ritratti e Sogni” curata dal Professor Carlo Sisi e organizzata da Pallavicini s.r.l. di Chiara Campagnoli, Deborah Petroni e Rubens Fogacci, è articolata in sei sezioni che raccontano la presenza del pittore livornese all’interno del contesto culturale figurativo dalla seconda metà dell’Ottocento al primo trentennio del secolo seguente.

“Considerato un innovatore nell’ambito del ritratto realistico – si legge nella presentazione sul sito di Palazzo Pallavicini – allievo di Domenico Morelli e amico di De Nittis del cui salotto parigino fu assiduo frequentatore, Corcos è uno degli interpreti più apprezzati dei sentimenti e dei costumi della Belle époque. Le donne note più belle dell’epoca sono le protagoniste indiscusse dei ritratti dell’artista, caratterizzati dalla delicatezza del tratto, dalla minuzia quasi fotografica nella rappresentazione degli oggetti e dei tessuti lussuosi ma anche dalla profondità psicologica degli sguardi che conferisce ai soggetti un misterioso magnetismo. Per questa ragione le donne dipinte da Corcos furono definite creature che hanno in sé qualche cosa del fantasma e del fiore”.

Orari di apertura

Aperto da giovedì a domenica dalle 11.00 alle 20.00.
Chiuso il lunedì, martedì e mercoledì.
La biglietteria chiude 1 ora prima (ore 19.00 ultimo ingresso)
Aperture straordinarie dalle 11.00 alle 20.00 (ore 19.00 ultimo ingresso): 1° novembre 2020; 7,8,21,22,26,28,29,30 dicembre 2020; 31 dicembre 2020 (dalle 11.00 fino alle 17.00 ultimo ingresso ore 16.00); 1° gennaio 2021 (dalle 14.00 fino alle 20.00 ultimo ingresso ore 19.00), 4,5,6 gennaio 2021; 23 gennaio 2020 dalle 11.00 alle 24.00 (ultimo ingresso ore 23.00). Chiusure programmate tutta la giornata: 24 e 25 dicembre 2020.

Biglietto d’ingresso

I biglietti possono essere acquistati direttamente sul posto, non è dunque necessaria la prenotazione, oppure online su Ticket-one (in questo caso la prenotazione deve essere fatta almeno un giorno prima della visita).
Intero: € 13.
Ridotto: € 11 (dai 6 ai 18 anni non compiuti, over 65 con documento, studenti fino a 26 anni non compiuti con tesserino, militari con tesserino, guide turistiche con tesserino, giornalisti praticanti e pubblicisti con tesserino regolarmente iscritti all’Ordine, accompagnatori diversamente abili in compagnia del disabile, soci ICOM con tesserino).
Gruppi (minimo 10 persone): € 10 (1 accompagnatore gratuito).
Scuole: € 5 (2 accompagnatori gratuiti per ogni classe).
Bologna Welcome e Bologna Card Musei: € 10.
Giovedì Università (con tesserino): € 9.
Gratuito: bambini sotto i 6 anni, disabili con certificato.
Biglietto famiglia con figli dai 6 ai 18 anni non compiuti: Genitore € 10 Minori dai 6 ai 18 anni non compiuti € 8.
Biglietto Open: € 16 | Biglietto con prenotazione senza vincoli di orario e data valido fino a fine mostra.

Informazioni

info@palazzopallavicini.com – 3313471504 (dalle 11 alle 18).

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*