Al “Giardino filosofico” si parla del pensiero rivoluzionario di Marcuse

È stato un ispiratore della rivoluzione giovanile del 1968

il fotografico
Share

Pubblicato ore 14:00

LIVORNO – Questa sera, 29 agosto, ore 21, 15 all’ex cinema aurora nuovo appuntamento con il giardino filosofico, condotto dal Professore di storia e filosofia e regista Lamberto Giannini. Il tema sarà il pensiero rivoluzionario di Herbert Marcuse, la sua visione dell’uomo in Eros e Civiltà prima e nell’uomo a una dimensione dopo.

In qualche modo possiamo affermare che Marcuse è stato un ispiratore della rivoluzione giovanile del 1968, spingendo i giovani a dare priorità alla libertà piuttosto che alla sicurezza.

Ha criticato Freud per l’eccessiva importanza che l’autore viennese ha dato al super io. Si tratta di un pensatore che ha spinto la creatività umana a ruolo prioritario, ma il sistema borghese per sopravvivere deve soffocare proprio questa.

Gli interessati possono mandare un messaggio WhatsApp che avrà valore di prenotazione al numero 3383764627.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*