Lions Amaranto contro il CUS Siena, serve una prestazione ricca di sostanza

Per i labronici importante difendere il quinto posto

Foto: Sara Bonfiglioli
Share

Pubblicato ore 12:00

LIVORNO – I Lions Amaranto, oggi,10 aprile, nel quadro della 16° giornata, 5° di ritorno, renderanno visita ai senesi (calcio d’inizio alle 15:30, arbitro Paolo Acciari di Perugia).

Per ottenere un buon risultato, occorrerà ai livornesi una prestazione ricca di sostanza. Servirà ripetersi sui buoni livelli espressi nelle ultime due partite realmente giocate, quelle andate in scena sui terreni dell’Olimpic Roma e del Modena, in due gare che, sia pur perse, hanno fruttato, in tutto, tre punti.

Tradizionalmente, anche per le caratteristiche particolarissime del proprio campo amico dell’Acquacalda (per tutti il ‘Sabbione’), i cussini riescono ad esaltarsi nelle gare interne. I senesi possono contare su un pacchetto solido ed organizzato, in grado di creare problemi anche a compagini di alta classifica. Si preannuncia un duro lavoro per il (comunque buonissimo) reparto avanzato labronico.

L’obiettivo di queste ultime sette partite stagionali (ben cinque quelle da giocare lontano dal fortino amico ‘Emo Priami’ di Stagno) dei Lions è di difendere la quinta posizione. Sono 8 le lunghezze di margine sul Modena (che questa domenica renderà visita al fanalino di coda Imola: i gialloblù emiliani possono puntare al massimo della posta) e, appunto, 14 sul CUS Siena (che peraltro figura con una gara giocata in più).

I Lions, domenica scorsa, sono rimasti fermi: la prevista partita casalinga con lo Jesi è saltata, poiché i marchigiani, alle prese con una rosa falcidiata da atleti alle prese con il Covid-19, hanno dato forfait.

Dopo l’incontro dell’Acquacalda e la pausa per la Pasqua, i Lions giocheranno in casa con l’Imola e il primo maggio, al ‘Montano’ ‘in trasferta’ con il Livorno Rugby. Successivamente, altra domenica di riposo (l’8), prima del ‘tour de force’, con quattro partite in quattro partite, dal 15 maggio al 5 giugno, quando si chiuderà il torneo. Il quinto posto in B sarebbe il miglior risultato di sempre nella storia del club dei ‘Leoni’, società nata nel 2000, ma attiva, con la prima squadra solo dal 2007.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*