“Giocagin”: in 600 per la festa dello sport al Villaggio Bastia

Tanto il pubblico che ha riempito gli spalti

La sfilata iniziale. Foto: UISP
Share

Pubblicato ore 18:48

LIVORNO – È stata una festa di sport e di divertimento quella che è andata in scena sabato 30 aprile al Villaggio Bastia in occasione di “Giocagin“. Oltre 200 bambini nella tre giorni dedicata alle scuole e circa 400 atleti hanno partecipato all’evento clou del sabato pomeriggio al Villaggio Bastia. Molto anche il pubblico che ha riempito gli spalti per assistere alle tante esibizioni che hanno visto all’opera sportivi di tutte le generazioni.

Da Adele, la più piccola atleta di soli 3 anni, al meno giovane, Romano, 84 anni da Prato. Nove discipline diverse, attività sia all’interno che all’esterno, nessuna competizione né classifica, tutte e tutti in pista solo per divertimento. Sono questi i numeri e lo spirito di “Giocagin”, la festa del divertimento in movimento tornata finalmente a Livorno dopo due anni di stop a causa della pandemia.

L’esibizione di cheerleading del gruppo Giorgio La Pira. UISP

Evento nazionale targato UISP, il secondo in agenda dopo Vivicittà, all’ombra dei 4 Mori si è svolto sotto l’egida del Comitato UISP Terre Etrusco-Labroniche, che ha dilatato l’appuntamento nell’arco di tre giornate, tutte chiuse all’insegna del sorriso.

La prima edizione di Giocagin Scuola, nuovo format all’interno della manifestazione, è stato a dir poco un successo: sono stati infatti circa 200 gli alunni e le alunne delle scuole Michelangelo, Bolognesi e Benci che hanno partecipato durante le mattine di giovedì 28, venerdì 29 e sabato 30 al Villaggio Bastia. Tutti hanno avuto la possibilità di provare più discipline e alla fine è emerso a gran voce il desiderio di ripetere, magari in maniera sistematica ogni anno, questo tipo di iniziativa. Nel pomeriggio di sabato 30 aprile, negli spazi interni ed esterni del Villaggio Bastia, è andato in scena il “Giocagin” vero e proprio, con circa 400 atleti all’opera per nove discipline: dalla danza al pattinaggio dalla ginnastica alla slackline, dalla difesa personale alle discipline orientali e altre ancora.

Carlo Sovrini e Marco Fornaciari – Slackline. UISP

“Sono davvero emozionato – ha dichiarato il presidente del Comitato UISP Terre Etrusco-Labroniche Daniele Bartolozzi nel suo messaggio di apertura – Voglio ringraziare gli sportivi, il pubblico che è venuto qui e chi ha dato una mano a rendere possibile tutto questo. La novità di quest’anno è stata quella di portare il “Giocagin” nelle scuole. Centinaia di bambini hanno provato tutte le nove discipline a loro disposizione, un risultato davvero bellissimo e soddisfacente. La pace, lo sport e il divertimento sono al centro di questa splendida giornata. Voglio ringraziare lo staff UISP che mette a disposizione il suo tempo per il nostro divertimento”.

“Questa festa dello sport e della UISP è uno spettacolo meraviglioso – gli ha fatto eco il Consigliere Regionale Francesco Gazzetti – Questo è senza dubbio il modo migliore per ripartire e ricominciare”.

Gazzetti e Bartolozzi. UISP

Roberto Cipriani, in veste di presentatore, è stato il grande cerimoniere del lungo e ricco pomeriggio vissuto al Villaggio Bastia, dove una lunga sfilata iniziale di tutte le società con i loro tesserati ha aperto la manifestazione, entrata poi nel vivo con tutte le esibizioni in programma. Tutto questo per la 34° edizione di “Giocagin”, che si è svolta in 38 città italiane mettendo ancora una volta il focus sulla pace.

Ecco, infine, l’elenco delle società aderenti alla manifestazione: Giorgio La Pira, Pattinaggio La Stella, Circolo La Rosa, Ginnastica Rosignano, Sport per Tutti Prato Over 60, Arci Divo Demi La Cigna Pattinaggio, La Stella Pattinaggio, Slackline Toscana.

Le foto sono di UISP

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*