Teatro Cral Eni: la stagione inizia col botto con una serata tra musica, cabaret e risate

Con: "Lo Zuccherificio", Simonetta Del Cittadino, Santomauro e Marmugi

I saluti finali con tutti i protagonisti
Share

Pubblicato ore 12:35

  • di Valeria Cappelletti

LIVORNO – È stato un inizio con il botto quello della stagione teatrale 2022-2023 al Cral Eni. Ieri sera, 12 novembre, tanto pubblico per lo spettacolo “Camaleonti da varietà” che ha visto l’unione di più attori e musicisti per una serata di cabaret e musica che ha fatto divertire.

Sul palco del teatro di viale Ippolito Nievo è salito “Lo Zuccherificio“, (una costola dei Gary Baldi Bros) composto da Emiliano Geppetti, Carlo Bosco, Raffaele Commone e Fabrizio Balest, che per due ore circa ha intrattenuto il pubblico.

Brani musicali divertenti e irriverenti, tipici della canzone popolare, arricchiti dalle battute di Emiliano Geppetti, voce dello Zuccherificio e intrattenitore della serata.

Non sono mancate, tuttavia, riflessioni legate a temi importanti come la diversità che va intesa come risorsa e arricchimento e non come ostacolo e quindi ecco partire la divertentissima “La strana famiglia” di Giorgio Gaber che affronta proprio il tema della diversità e poi ancora “Cara maestra” di Luigi Tenco che denuncia il perbenismo della società.

C’è spazio anche per “Una fetta di limone” di Enzio Jannacci, “Lo Shampoo” e “Bar Casablanca” ancora di Gaber. D’altronde Giorgio Gaber è uno dei punti di riferimento dello Zuccherificio, basti ricordare che alcuni anni fa, il gruppo ha presentato, riscuotendo un notevole successo, lo spettacolo “Sezione G – Ed è più bella anche la scuola“, tributo al grande cantautore.

In tutto questo non è mancato il coinvolgimento diretto del pubblico: quando Lo Zuccherificio ha eseguito il brano “Ho visto un re” di Enzo Jannacci, è stato chiesto ai presenti di dividersi tra due cori, quello che dice “Ah bè, sì bè” e “Dai, dai, canta su”.

Ma “Camaleonti da varietà” ha visto la presenza anche di Simonetta Del Cittadino, attrice, da anni direttore artistico della Compagnia Nuovo Spazio Teatro, Compagnia che ormai da diverso tempo mette in scena spettacoli proprio al Cral Eni. Nei panni di una vera cantattrice, Del Cittadino, ha divertito il pubblico con una serie di brani musicali e scenette di cabaret a doppio senso, accompagnata dalla band, come “In riva al Po“, canzone umoristica di Paul Bernard (Paolo Belfiore).

Poi è stata la volta di due comici molto amati a Livorno: Stefano Santomauro e Claudio Marmugi. I due  hanno delineato alcuni tratti caratteristici dei livornesi facendo ridere a crepapelle i presenti.

Sul finale tutti sul palco e Simonetta Del Cittadino ha colto l’occasione per annunciare che: “Finalmente la Compagnia Nuovo Spazio Teatro ha due stanze a Villa Sansoni nelle quali metteremo tutto il materiale teatrale della Compagnia”.

Prossimo appuntamento con la stagione teatrale al Cral Eni, domenica 20 novembre, con “Novecento Italiano“, protagonista la Compagnia La Combriccola, ore 17.

Biglietti e prenotazioni al 3397768203 – euro 12 intero, 10 ridotto, 5 studenti. Biglietti disponibili al botteghino del Teatro, un’ora prima dello spettacolo.

Le foto sono di Valeria Cappelletti

  • Simonetta Del Cittadino

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*