Rubrica Cinema all’aperto: cosa c’è stasera a Livorno

Share

Sette minuti dopo la mezzanotte – Arena Fabbricotti. Ore 21.30

Regia di Juan Antonio Bayona. Un film  con Lewis MacDougall, Sigourney Weaver, Felicity Jones, Toby Kebbell, Ben Moor. Genere Drammatico – Durata 108 minuti.

Trama: Conor O’Malley si trova in un momento difficile della propria vita. La madre è affetta da un male incurabile, benché neghi l’evidenza, e Conor trascorre le sue giornate con l’odiata nonna o con i bulli della scuola che lo tormentano. Ma una notte, sette minuti dopo la mezzanotte, un gigantesco uomo-albero gli fa visita nei suoi sogni per raccontargli delle strane favolette morali. E infine per ascoltare la sua storia, quella di Conor O’Malley.

Baby Boss  – Arena Ardenza. Ore 21.30
Regia di Tom McGrath. Film d’animazione con le voci di Alec Baldwin, Steve Buscemi, Lisa Kudrow, Jimmy Kimmel, ViviAnn Yee, Eric Bell Jr. Genere Animazione – Durata 97 minuti.

Trama: Tim Templeton è un bambino di sette anni e mezzo molto amato dalla sua famiglia e dolcissimo con tutte le persone che lo circondano. Il suo piccolo mondo è fatto di giochi e attenzioni dei genitori fino a quando non arriva in casa il nuovo fratellino. Istante dopo istante il nuovo arrivato monopolizza le attenzioni e l’affetto dei genitori diventando appunto il Boss di casa. Tim, profondamente arrabbiato per questo drastico cambio di comportamento della famiglia, decide di pedinare il fratellino in ogni sua mossa fino a quando scopre una verità che cambierà tutto.

Fortunata – Arena La Meta. Ore 21.30.

Regia di Sergio Castellitto. Un film con Jasmine Trinca, Stefano Accorsi, Alessandro Borghi, Edoardo Pesce, Hanna Schygulla. Genere drammatico. Durata 103 minuti.

Trama: Fortunata è una donna piacente di trentanni che, con grandi difficoltà, sta crescendo da sola la figlia Barbara di otto anni in uno dei quartieri più degradati della Capitale. Fortunata lavora in nero andando di casa in casa come apprendista parrucchiera coltivando il sogno di aprire un suo negozio di parrucchiera e conquistare così un minimo di indipendenza economica. Franco, l’ex marito violento che lei ha cacciato da casa, la tormenta con continue visite inaspettate, insulti gratuiti e aggressioni sessuali. Ad un certo punto però si apre uno spiraglio di possibile felicità per Fortunata ed è quando incontra uno psicoterapeuta infantile che si chiama Patrizio a cui è stato affidato dai servizi sociali il sostegno psicologico a Barbara. Attraverso Patrizio, si presenterà a Fortunata l’opportunità per cambiare la propria vita.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*