Rubrica Cinema all’aperto: cosa c’è stasera a Livorno

Tre film tra cui scegliere

La Tenerezza” – Arena Fabbricotti Ore 21.30

Regia di Gianni Amelio. Con Elio Germano, Giovanna Mezzogiorno, Micaela Ramazzotti, Greta Scacchi, Renato Carpentieri. Genere drammatico. Durata 103 minuti.

Trama: Un anziano signore Lorenzo che, tornato a casa dopo essere stato in ospedale a causa di un infarto, incontra Michaela (Michela Ramazzotti) seduta sulle scale rimasta chiusa fuori dal suo appartamento. Lorenzo aiuta la ragazza a rientrare in casa consentendole di usare il balcone che confina con la sua casa. Da quel momento le vite dei due personaggi, insieme a quelle del marito di Michela, Fabio (Elio Germano) e dei due figli, si legheranno in maniera indissolubile.

 

Moglie e marito” – Arena Ardenza. Ore: 21.30

Regia di Simone Godano. Con Pierfrancesco Favino, Kasia Smutniak, Valerio Aprea, Sebastian Dimulescu, Gaetano Bruno. Genere Commedia. Durata 100 minuti.
Ingresso: intero 5.50 euro – ridotto 4 euro

Trama: due coniugi che non si sopportano più decidono di entrare in terapia. Durante un esperimento scientifico si trovano l’uno nel corpo dell’altra.

 

Il diritto di contare”  Arena  La Meta Ore 21.30
Regia di Theodore Melfi. Con Taraji P. Henson, Octavia Spencer, Janelle Monáe, Kevin Costner, Kirsten Dunst. Titolo originale: Hidden Figures. Genere Drammatico – Durata 127 minuti.

Trama: tre donne che si occupano di calcolatori, di geometria analitica, di ingegneria aerospaziale e che decidono di combattere per raggiungere i propri sogni contro la velata ostilità dei colleghi uomini (primo tra tutti Paul Stafford interpretato da Jim Parsons, sì proprio lui, lo Sheldon Cooper della sitcom The Big Bang Theory) e anche delle donne come Vivian Micheal, interpretata da Kristen Dunst (Spiderman e Mona Lisa Smile). Ma per fortuna c’è anche chi, come Al Harrison (Kevi Costner), direttore del gruppo che costruire le navicelle spaziali, riesce a guardare oltre, solo così si può pensare di mandare un uomo nello spazio, sono le parole che ripete a Katherine. Tratto da una storia vera.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*