Preziosi-Bocci in Fortezza Vecchia raccontano la diatriba “Mascagni vs Verga”

I due attori protagonisti del reading musicale

Marco Bocci e Alessandro Preziosi. Foto: Diletta Fallani
Share

Pubblicato ore 07:00

  • di Valeria Cappelletti

LIVORNO – In una caldissima serata di metà luglio la Fortezza Vecchia ha accolto due artisti di grande notorietà come Alessandro Preziosi e Marco Bocci, tra i protagonisti della terza edizione del Mascagni Festival. Lo scorso anno era stato ospite Michele Placido, quest’anno gli organizzatori hanno puntato su una coppia per affrontare il tema della disputa tra Pietro Mascagni e Giovanni Verga su “Cavalleria Rusticana“, anche cogliendo l’occasione del centenario dalla morte dell’autore di “I Malavoglia”.

Quasi tutto esaurito ieri sera, 17 luglio, per lo spettacolo che ha visto accanto ai due attori, la presenza di Massimo Salotti che, al pianoforte, ha eseguito le arie di “Cavalleria”.

Il reading, piuttosto breve a dire la verità, è stato scritto da Alessandro Rossi. Si tratta di un dialogo immaginario che racconta un fatto realmente accaduto ma che forse in pochi conoscono: Giovanni Verga, autore della novella “Cavalleria Rusticana”, intentò una causa contro Pietro Mascagni che non aveva avvertito lo scrittore della sua volontà di realizzare un’opera musicale sull’opera scritta; al contempo Mascagni aveva fatto causa a Verga perché lo scrittore voleva realizzare un’opera musicale con il nome di “Cavalleria Rusticana”.

Impeccabile la recitazione dei due attori che hanno abituato gli spettatori a film e fiction di grande successo. Il racconto ha puntato molto sulla vicenda in questione: Preziosi ha interpretato Mascagni e Bocci Verga. Nel reading, una prima assoluta scritta apposta per il Festival, i due si incontrano, senza sapere chi dei due abbia fatto il primo passo, e discorrono su quanto accaduto in merito a “Cavalleria Rusticana”. Ognuno cerca di difendere il proprio punto di vista e le proprie azioni compiute per dare vita alle loro creazioni artistiche. Una disputa fatta di frasi al vetriolo e provocazioni, che non sembrava dovesse finire a tarallucci e vino. “Un incontro – come dice Alessandro Rossi – che ufficialmente non c’è mai stato, che entrambi negheranno di aver vissuto”, ma al quale gli spettatori hanno avuto la possibilità di assistere.

Prossimo appuntamento con Mascagni Festival il 21 luglio alle ore 19 e alle ore 21 con “Melo_Logic” in Fortezza Vecchia: due attori Camilla Berardi (commissario) e Marco Montanari (testimone) inscenano un giallo con al centro un delitto. Il loro racconto è accompagnato dalla musica eseguita dal vivo dall’Ensemble Tempo Primo. Saranno gli spettatori in sala a decidere come procede la storia usando i loro smartphone, proprio come un libro-game. La storia di “Melo_Logic” è scritta dal giovane autore di gialli Giacomo Sangiorgi.

Le foto sono di Diletta Fallani

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*