Horror Movies. “The Haunting”: effetti speciali e strane presenze

Il film è il remake di una pellicola del 1963

haunting
Un dettaglio della locandina del film
Share
  • di Valeria Cappelletti:

Questa settimana per la rubrica Horror Movies ho scelto il film “The Haunting” (Haunting -Presenze) diretto da Robert Wise del 1999. Si tratta del remake del film “Gli Invasati” uscito nel 1963, a sua volta tratto da un romanzo di Shirley Jackson.

haunting
Il gruppo riunito nel salone

Al centro della storia un esperimento: quello condotto dal dottor Marrow (Liam Neeson) che, sfruttando i problemi di sonno di tre soggetti, vuole invece studiare, a loro insaputa, le paure che li affliggono. A essere sottoposti al test sono Nell (Lili Taylor), Theo (Chaterine Zeta Jones) e Luke (Owen Lewis) che, insieme a Marrow e a due suoi assistnti, devono trascorrere alcuni giorni in una villa isolata da tutto e da tutti. Ma la casa nasconde un segreto e ben presto si manifestano strane presenze e rumori spaventosi.

“Haunting- Presenze” è un film piacevole da vedere anche per chi non è un grande appassionato di horror, poiché in realtà la componente orrorifica non è eccessiva. È presente una buona dose di effetti speciali e le ambientazioni sono davvero particolari con stanze immense, enormi caminetti e strane staute. Il finale poi non è per niente scontato. Sebbene questo film abbia ottenuto anche alcune candidature come peggior pellicola e peggiori attrici, a mio parere rimane una produzione interessante, naturalmente se lo spettatore non ha troppe pretese.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*