Horror Movies: “Demoni 2”, l’incubo ritorna

Diretto da Lamberto Bava

demoni
La locandina del film
Share
  • di Valeria Cappelletti:

Questa settimana per la rubrica “Horror Movies” parliamo di un film italiano “Demoni – L’incubo ritorna” regia di Lamberto Bava. Questa pellicola è di certo un cult della filmografia horror italiana e non solo. Girato nel 1986 dopo il primo “Demoni”, è ambientato in una moderno palazzo di Amburgo. Il film ricorda per alcuni aspetti “Shivers – Il demone sotto la pelle” di David Cronenberg, stessa ambientazione: un luogo sicuro e altamente sofisticato, protetto da vetri antiproiettile e con guardia all’ingresso, ma che diventa una prigione quando salta la luce, porte e finestre si bloccano e non c’è modo di scappare all’esterno.

demoni
Il demone esce dal televisore

Il film poi si basa su un’idea vincente: il demone infatti esce dal televisore e contagia Sally una giovane ragazza che sta festeggiando il suo compleanno, da qui il contagio si propaga in tutto il palazzo. Non c’è modo di uscire e naturalmente non c’è modo di entrare.

Nel cast troviamo alcuni nomi di attori piuttosto noti a cominciare da una giovanissima Asia Argento, appena undicenne, Nancy Brilli, Michele Mirabella, Lorenzo Flaherty (“Distretto di Polizia”, “Incantesimo”, “RIS”) al suo debutto cinematografico e lo stesso Lamberto Bava.

demoniInteressanti gli effetti speciali a partire da quelli utilizzati per la trasformazione di Sally in demone fino a quelli che mostrano vene che si gonfiano sotto la pelle; alcune sequenze sono davvero raccapriccianti come quella che riprende i demoni uscire dall’oscurità al rallentatore con i loro occhi luminosi o i primi piani di Sally demone in tutta la sua mostruosità. Questi primi piani hanno un preciso obiettivo: Sally infatti guarda in camera, quindi guarda lo spettatore così come il demone guardava Sally dallo schermo prima di uscire, l’intento è di suscitare, in chi guarda, lo stesso timore, di insinuare anche il flebile dubbio che pure Sally possa uscire dal televisore.

Rispetto al primo film, questo secondo capitolo risulta molto più curato nei dettagli e nella sceneggiatura eliminando alcune incongruenze che invece erano presenti nel primo, per questo ho scelto di parlare di questo. Inoltre la trama scorre bene, la tensione è alta fin dalle battute iniziali quando viene mostrato un film horror che molti degli inquilini dell’edificio stanno seguendo, in cui quattro giovani decidono di entrare in una zona della città che è stata murata perché infestata dai demoni, con l’intento di cercare qualche loro presenza. Ed è proprio da questo film che uscirà il mostro che contagerà Sally. Per concludere vorrei citare una frase che viene detta nel primo “Demoni” e che trovo molto significativa: “Faranno dei cimiteri le loro cattedrali e delle città le vostre tombe”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*