“Follia” di McGrath, romanzo psicologico dal ritmo serrato

Dal libro è stato tratto il film del 2005 Asylum

Follia romanzo psicologico scritto da Patrick McGrath
La copertina del libro
  • di Gianluca Donati

Questo mese per la rubrica dedicata ai libri, vi parlerò di un romanzo. Ho pensato molto su quale trattare, avendone letti molti e la mia scelta sarebbe potuta cadere su uno dei tanti classici, ma per adesso ho scelto di parlarvi di un romanzo moderno che ha ottenuto un enorme successo, e difficilmente può deludere il lettore
anche più pignolo.

Lo scrittore Patrick McGrath
Patrick McGrath

Uscito per la prima volta nel 1996 e attualmente reperibile in un’edizione Adelphi, il titolo del romanzo è Follia di Patrick McGrath, un libro che ho letto in un momento molto particolare della mia vita e che vi consiglio vivamente.

Onestamente quando si tratta di romanzi moderni, sono diffidente, poiché tendo a preferire tematiche e stili del passato. Devo ringraziare una mia cara amica ancor più lettrice di me e meno prevenuta, per avermi consigliato quest’opera e avermi dato così la possibilità di apprezzarla.

Follia è un romanzo moderno che non cade nella tentazione di emulare storie e forme letterarie passate, tutt’altro, è molto moderno, ma la storia è avvincente ed è scritto con uno stile impeccabile che è raro trovare nelle opere attuali.

La trama

Nell’Inghilterra del 1959, dall’interno di un tetro manicomio criminale vittoriano, Peter uno psichiatra, comincia a esporre, con apparente distacco, il caso clinico più sconvolgente che abbia riscontrato nella sua carriera – l’attrazione insana e letale fra Stella Raphael – moglie frustrata di Max, anch’egli psichiatra e vicedirettore dell’ospedale psichiatrico – e Edgar Stark, un artista detenuto per uxoricidio particolarmente efferato.  Tra i due esplode un’insana passione sessuale, selvaggia che per Stella diventa ossessiva, minandole la sua salute mentale, e mandando in frantumi la sua vita noiosa ma rispettabile.

Sulla trama, non aggiungerò altro, perché l’opera di McGrath è un romanzo psicologico ricco di colpi di scena imprevedibili e suggestivi, e merita d’esser gustato dalla prima all’ultima pagina.

L’opera elegantemente scritta in prima persona, possiede un ritmo serrato che ti prende e trascina sin dalle prime righe, non annoia mai, e pur addentrandosi in profondità nei meandri della psiche umana, non s’avvita, resta accessibile, indagando l’anima dei personaggi in modo comprensibile a tutti, dimostrando come la materia
trattata dallo scrittore gli sia ben nota.

Madame Bovary

Infatti, McGrath è figlio di uno psichiatra che ha realmente lavorato in un manicomio criminale, luogo nel quale Patrick ha passato gran parte della sua infanzia. Un aspetto interessante che ho colto nel romanzo è una vaga similitudine tra il personaggio femminile di Stella Raphael e quello di Emma Bovary, la protagonista di Madame Bovary di Gustave Flaubert, ovvero, una moglie che probabilmente ha già tutto quello di cui a bisogno, e che tuttavia, nonostante cerchi di non darlo a vedere, comincia lentamente, gradualmente, ma inesorabilmente a provare un senso di noia e d’insofferenza per la sua monotona vita matrimoniale, trovandosi sempre più spinta verso l’insolito, l’ignoto, l’avventura, conducendola ovviamente all’adulterio.

Asylum il film tratto dal romanzo Follia di Patrick McGrath
Il film tratto dal romanzo

In questo caso però, tutto è estremizzato, poiché la relazione adulterina, ha come fulcro, l’insana attrazione morbosa per un pazzo assassino, e ciò sfocerà verso imprevedibili risvolti.

McGrath è bravissimo nel non mollare mai la presa coinvolgendoci in un’inquietante labirintica spirale, dove i confini tra pazzia e normalità e tra eros e thanatos, sono labili, e dove la paranoia schizofrenica diventa paradossalmente un modello alternativo a un conformismo benpensante uggioso.

Film

Se non avete letto questo stupendo romanzo, ve lo consiglio. Se lo avete già letto, rileggetelo. Di Follia, è stata anche realizzata una trasposizione cinematografica del 2005 (Asylum) diretto da David Mackenzie. Dello stesso scrittore, sono disponibili altri romanzi, tra i quali, Spider dal quale nel 2002 David Cronenberg ha tratto il famoso film omonimo.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*