Con “E che Natale sia!” applausi e risate a scena aperta

Sul palco del Teatro Enzina Conte la Compagnia del Sesto Piano

Il momento dei saluti finali
Share

Pubblicato ore 11:18

  • di Valeria Cappelletti

LIVORNO – Un continuo scrosciare di applausi e tante risate e, in un momento simile, con le difficoltà e le preoccupazioni che incombono sulle teste di tutti, è un vero toccasana. Fautore di tutto ciò lo spettacolo “E che Natale sia!” andato in scena ieri, 3 aprile, al Teatro Enzina Conte del Vertigo (via del Pallone, 2), scritto e diretto da Marco Chiappini.

Una commedia divertentissima, piena di colpi di scena, un testo ben scritto con tante battute divertenti e soprattutto mai volgari. In scena la Compagnia del Sesto Piano, con attori davvero bravi che hanno interpretato  in maniera eccellente personaggi esilaranti. Due atti che sono volati via in un attimo, tra risate e applausi da parte del pubblico presente in sala che, alla fine, ha avuto solo commenti positivi.

La trama ruota attorno alla figura di Felice (Marco Chiappini) che insieme alla moglie Gioia (Cristina Silvestri) e alla governante Clementina (Cristiana Ricci) sono in vacanza per le festività natalizie in un cottage. Poco dopo l’arrivo, la moglie e la governante sono costrette a ripartire per la città per alcune questioni di lavoro e Felice rimane da solo insieme alla zia (Giuliana Vivo) che vive in un mondo tutto suo. A sconvolgere i piani l’arrivo del capoufficio Palimiro (Stefano Valdiserri) che ha scelto proprio lo stesso posto per portare la giovane impiegata Linda (Maria D’Eramo) e tentare un approccio amoroso. Ma Palmiro è spostato con Patrizia (Silvia Sottoscritti) e ben presto si creano equivoci e scambi di persona che coinvolgeranno tutti i personaggi. A rendere tutto più divertente l’arrivo di Silvio (Mario Botteghi), fidanzato di Linda, e del dottor Mirno Monteghi (Aldo Corsi). La direzione artistica affidata a Manuela Boldrini.

Un susseguirsi di gag a raffica e alla fine, come accade sempre per le commedie portate in scena dalla Compagnia, non è mancata la morale, perché il teatro deve anche far riflettere.

Alcune immagini dello spettacolo

A fare gli onori di casa, Marco Conte, direttore artistico del Vertigo, che prima dell’inizio dello spettacolo ha illustrato quelli che saranno i prossimi spettacoli.

10 aprile concerto tributo ai Nomadi, sul palco l’Angolo Retto. Ore 17. Informazioni e prenotazioni: 3496357270 oppure sulla Pagina Facebook della band.
7 e 8 maggio “Malincomico” regia i Edoardo Ripoli. Due atti unici di genere diverso: “Delitto a Villa Roung” di Achille Campanile e “I meglio anni della mi’ vita” di Edoardo Ripoli (il 7 ore 21, l’8 ore 17).
15 maggio a Ghizzano (Pisa) alla Sagra dell’Olio Novo “Marconte Show“, ore 21.30.
21 maggio “Vertiganza“, ultimo appuntamento con il varietà. Ore 21.

Prenotazioni: 0586210120.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*