“A proposito di donne e non solo”: risate e applausi per uno spettacolo capace di unire comicità e dramma

Sul palco le donne e gli uomini del laboratorio teatrale “Le vicinissime”

Il momento finale. Foto: Cristian Andreini
Share

Pubblicato ore 12:21

  • di Cristian Andreini

LIVORNO – Risate e applausi al Circolo Arci La Rosa per uno spettacolo dalle mille riflessioni. “A proposito di donne e non solo” in scena ieri sera, 20 maggio, si è proposto come un evento teatrale multiforme capace di alternare la comicità al dramma.

I componenti del laboratorio teatrale “Le Vicinissime” hanno presentato al pubblico la rivisitazione di vari personaggi storici allo scopo di mostrarci, regalandoci un sorriso, le condizioni della donna nel corso dei secoli.

“Dopo due anni, finalmente torniamo con attori e attrici che salgono su questo palco per la prima volta”, afferma Simonetta Del Cittadino, direttrice dello spettacolo.

Sul palco vengono proposte opere di grandi autori, tra cui Dario Fo, Dacia Marraini e Pirandello. “Chi ha fatto l’Italia?” è la domanda con cui si apre lo spettacolo, per poi proseguire sempre più nel mostrare il vero lato interiore della donna. Una donna che, come viene detto nel corso della serata, indossa una maschera: “Non sono una donna forte. Vorrei strapparmi questa maschera purché si vedevano i miei occhi: con gli occhi non si mente”.

Lo spettacolo si chiude con la lettura di alcune celebri poesie sul senso e il non senso delle azioni umane. Poi tutti sul palco, compresa la regista Simonetta Del Cittadino, per un finale divertentissimo con il celebre brano “Ma ‘ndo vai se la banana non ce l’hai?” del film “Polvere di stelle”.

Sul palco: Elisabetta Albertini, Antonietta Antenori, Maria Gabriella Bassi, Gioia Bini, Marina Consaga, Marta Gatti, Vania Giuntini, Luana Massei, Laura Monti, Paola Pannunzio, M. Rosaria Pisano, Lucia Scarpa, Barbara Soldani, Graziella Vichi, Riccardo Ricci, Antonio Rafanelli, Giuliano Gori ed Enrico Zucchi.
Al pianoforte: Stefania Casu.
Rielaborazione e regia: Simonetta Del Cittadino.

Le foto sono di Cristian Andreini

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*