Rubrica Cinema all’aperto: cosa c’è stasera a Livorno

Tre film tra cui scegliere

Share

“Il cittadino illustre” Arena Fabbricotti  Ore 21.30

Regia di Gastón Duprat, Mariano Cohn. Con Oscar Martínez, Dady Brieva, Andrea Frigerio, Belén Chavanne, Nora Navasdurata. Genere Drammatico- Durata 118 min.

Trama: Un premio Nobel per la letteratura, che vive in Europa da decenni, accetta un invito dalla sua città natale in Argentina per essere premiato. In un viaggio nel cuore della letteratura stessa, l’uomo ritroverà l’affetto e le affinità che ancora lo uniscono al suo popolo, così come le differenze inconciliabili che daranno vita a un crescendo di violenza, con un risultato inaspettato. I personaggi dei suoi libri provengono da quella terra, proprio da lì infatti riprendono vita e si ribellano al loro stesso autore. Salas è il paese che lo scrittore porta nel cuore, quello che ha descritto con forse eccessiva sincerità, quello che oggi gli si rivolge contro.

Il diritto di contare”  Arena  La Meta Ore 21.30
Regia di Theodore Melfi. Con Taraji P. Henson, Octavia Spencer, Janelle Monáe, Kevin Costner, Kirsten Dunst. Titolo originale: Hidden Figures. Genere Drammatico – Durata 127 minuti.

Trama: tre donne che si occupano di calcolatori, di geometria analitica, di ingegneria aerospaziale e che decidono di combattere per raggiungere i propri sogni contro la velata ostilità dei colleghi uomini (primo tra tutti Paul Stafford interpretato da Jim Parsons, sì proprio lui, lo Sheldon Cooper della sitcom The Big Bang Theory) e anche delle donne come Vivian Micheal, interpretata da Kristen Dunst (Spiderman e Mona Lisa Smile). Ma per fortuna c’è anche chi, come Al Harrison (Kevi Costner), direttore del gruppo che costruire le navicelle spaziali, riesce a guardare oltre, solo così si può pensare di mandare un uomo nello spazio, sono le parole che ripete a Katherine. Tratto da una storia vera.

“Smetto quando voglio 2”  Arena  Ardenza  Ore 21.30

Regia di Sydney Sibilia. Un film con Edoardo Leo, Valerio Aprea, Paolo Calabresi, Libero de Rienzo, Stefano Fresi. Genere Commedia – Durata 118 minuti.

Trama: La banda dei ricercatori è tornata: l’associazione a delinquere “con il più alto tasso di cultura di sempre” di Smetto quando voglio decide di ricostituirsi quando una poliziotta offre al capo, Pietro Zinni, uno sconto di pena e a tutto il gruppo la ripulitura della fedina penale, a patto che aiutino le forze dell’ordine a vincere la battaglia contro le smart drug. Pietro però non può rivelare nulla del suo nuovo incarico alla compagna Giulia, incinta del loro primo figlio, ed è costretto ad inventare con lei bugie sempre più colorite.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*