A Roma una mostra installazione dedicata all’Odin Teatret

Spettacoli, video, immagini della compagnia di Eugenio Barba

una mostra installazione dedicata all'Odin Teatret di Eugenio Barba a Roma
Un momento dello spettacolo "L'albero" regia di Eugenio Barba. Foto: Rina Skeel

ROMA – Per tutti gli appassionati di teatro dal 17 gennaio al 17 febbraio il Teatro Valle (via del Teatro Valle, 21) di Roma accoglie una mostra installazione a ingresso libero dedicata all’Odin Teatret, la compagnia fondata da Eugenio Barba nel 1964.

Gli spazi segreti

La mostra intitolata “Gli spazi segreti dell’Odin Teatret“, presenta oltre alle installazioni, le proiezioni video, i film e  le scenografie che illustreranno diversi aspetti della relazione della storica compagnia con lo spazio: luogo d’incontro tra attore e spettatore, tempo condiviso, realtà di immaginazione e conoscenza, habitat di spettacoli, casa del teatro e memoria degli spettatori.

Il percorso espositivo

Gli spettatori troveranno in esposizione:

– l’albero/scultura presente nella scenografia dello spettacolo “L’albero“;
– una mostra curata da Selene D’Agostino con fotografie, manifesti e oggetti sullo sviluppo degli spazi di lavoro dell’Odin Teatret a Holstebro in Danimarca, dove venne posta la sede, dal titolo “La casa dell’Odin“;
– l’installazione video dell’artista visuale tedesco-italiano Stefano di Buduo “Visione dell’Odin”;
– il romanzo fotografico in forma di video del fotografo danese Jan Rüsz sullo spettacolo “Il milione”;
– la proiezione in prima visione italiana il film “Lo spazio instabile del teatro” (45 minuti) di Eugenio Barba e Claudio Coloberti;
– la mostra “I manifesti dell’Odin” curata da Silvia Ruffini;
– con La Cineteca dell’Odin una proiezione continua di film dell’”Odin Teatret” per tutta la durata della mostra. Chiudono la mostra Eugenio Barba e Julia Varley che incontreranno i visitatori il 14 febbraio (ore 12). Info: 06684000/311/314.

Orari della Mostra al Teatro Valle: giovedì, venerdì, sabato dalle ore 17 alle ore 20, domenica dalle ore 11 alle ore 18.

“L’albero” in scena

Dal 12 al 24 febbraio (ore 21 e la domenica ore 18) al Teatro Vascello (via G. Carini 78) andrà in scena “L’albero”, dedicato a Inger Landsted, terzo capitolo di una “trilogia sugli Innocenti” messa in scena dall’Odin Teatret. Uno sguardo dolente sulla storia dell’umanità, che parte dai sogni e dalla tenerezza di una bambina per arrivare alla crudeltà dei signori della guerra. Info: 065881021 – 065898031.

Cos’è l’Odin Teatret?

L’Odin Teatret, fondato da Eugenio Barba, considerato il più grande allievo di Grotowski, riunisce attori rifiutati dalle tradizionali accademie di arte drammaturgica. In primo momento ebbe la sua sede a Oslo, per poi spostarsi in Danimarca. Al centro della compagnia c’è il confronto con le altre culture, la “pratica dei baratti” come viene definita: l’Odin infatti si esibisce in territori marginali (Perù, America Latina, Salento) e offre ai cittadini spettacoli, danze, improvvisazioni e le persone del posto ricambiano.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*