Sport, mostre e concerti: ecco cosa ci riserva il 2020

Sarà l'anno dei 500 anni dalla morte di Raffaello Sanzio

eventi 2020 concerti, sport, mostre

L’anno nuovo è appena iniziato, ecco cosa ci riserva il 2020 per quanto riguarda lo sport, le mostre e i concerti.

Sport

Quest’anno torna la 16esima edizione del campionato europeo di calcio maschile dal 12 giugno al 12 luglio 2020, completamente rinnovato perché sarà in modalità itinerante, trattandosi infatti del 60º anniversario dalla nascita del torneo, la fase finale non avrà luogo in una singola nazione o due, ma in 12 distinte città europee. La partita inaugurale si terrà allo Stadio Olimpico di Roma, invece le semifinali e la finale si disputeranno al Wembley Stadium di Londra.

Sarà l’anno anche delle Olimpiadi che si disputeranno a Tokyo, in Giappone, dal 24 luglio al 9 agosto 2020.

Concerti

Grande attesa per il ritorno dei Queen in Italia, la storica band capitanata dal chitarrista Brian May sarà protagonista di un imperdibile concerto a Bologna il 24 maggio all’Unipol Arena di Bologna. Si tratta dell’unica data italiana per il The Rhapsody Tour, una serie di show in giro per il mondo con appuntamenti in Giappone, Stati Uniti ed Europa. A sostituire Freddie Mercury ci sarà la potente voce di Adam Lambert.

Gli Slipknot hanno inserito una data italiana a Milano l’11 febbraio al Mediolanum Forum di Assago,

Eric Clapton torna in Italia con due date: il 6 giugno al Mediolanum Forum di Assago a Milano e l’8 giugno all’Unipol Arena di Bologna.

I Dream Theater festeggeranno i 20 anni del loro album “Scenes From A Memory” suonandolo per intero (oltre ai pezzi più importanti della loro carriera) sui palchi di tutta Europa, in uno show della durata di 3 ore. Un tour di 28 date attraverso 16 paesi compresa l’Italia: l’11 febbraio a Roma Palazzo dello Sport e il 12 febbraio a Milano, Mediolanum Forum.

Ritorna al Firenze Rocks una delle band emblema del rock ‘n’ roll mondiale i Guns N’ Roses. Il gruppo salirà sul palco della Visarno Arena nella giornata di venerdì 12 giugno con un nuovo attesissimo concerto, unica data nel nostro paese.

Ritorno in Italia anche per Liam Gallengher per promuovere il nuovo disco “Why Me? Why Not.”. L’ex cantante degli Oasis sarà il 15 febbraio al Palazzo dello Sport a Roma e il 16 febbraio al Forum di Assago, Milano.

I Pearl Jam arrivano in Italia con un concerto evento il 5 luglio all’Autodromo di Imola.

Anche i Simply Red svelano le date del prossimo tour mondiale che prevede 33 concerti nelle arene della Gran Bretagna, Irlanda ed Europa. In Italia saranno il 16 novembre ad Assago (Mi), Mediolanum Forum.

Infine, dopo un tour in Irlanda e UK, Sinead O’Connor torna in Europa e dunque anche in Italia per ben tre date: 16 gennaio a Pordenone, Capitol; 18 gennaio a Parma, Campus Industry Music e 19 gennaio a Torino, Hiroshima Mon Amour.

Mostre

Il 2020 sarà l’anno dei festeggiamenti per i 500 anni dalla morte di un altro grande artista: Raffaello Sanzio. Roma gli dedicherà una grande monografica attesa per il mese di aprile. Dal 5 marzo al 14 giugno alle Scuderie del Quirinale (via XXIV Maggio 16). Biglietti: prevendite dal 7 gennaio.
Informazioni: 0292897722 – info@scuderiequirinale.it.

Palazzo Reale (piazza del Duomo, 12) a Milano, il 7 febbraio inaugura la mostra “Georges de la Tour. L’Europa della Luce”, la prima in assoluto in Italia che farà conoscere uno degli artisti di spicco del Seicento: Georges de la Tour, pittore francese esponente del Barocco. Saranno esposte 30 opere al 7 giugno. Biglietto: 14 euro.
Informazioni: 0288445181 – c.mostre@comune.milano.it.

Venezia rende omaggio al fotografo francese Henri Cartier-Bresson con una mostra che inizierà il 22 marzo a Palazzo Grassi. Intitolata “Henri Cartier-Bresson. Le grand jeu”. La mostra si protrarrà fino al 10 gennaio 2021 e intende mettere a confronto lo sguardo di cinque curatori sull’opera di Cartier-Bresson (1908 – 2004), e in particolare sulla “Master Collection”, una selezione di 385 immagini che l’artista ha individuato agli inizi degli Settanta, su invito dei suoi amici collezionisti Jean e Dominique de Menil, come le più significative della sua opera.

Biglietto: intero 15 euro, ridotto 12. Informazioni: 0412001 057

Anche Genova inizierà il 2020 con una mostra dedicata ad uno dei maestri indiscussi del Rinascimento, stiamo parlando di Michelangelo. A ospitare la mostra “Michelangelo: divino artista” saranno le sale del Palazzo Ducale (piazza Matteotti, 9), dal 26 marzo e fino al 19 luglio. È la prima in assoluto che Genova dedica all’artista concentrandosi sugli incontri che costellano la vita dell’artista.

Informazioni: 0108171600 – palazzoducale@palazzoducale.genova.it.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*