Scuole: sospensione delle attività didattiche, arriva la conferma dal Governo

Resteranno chiuse fino al 15 marzo

scuole chiuse in italia coronavirus
Giuseppe Conte
Share

Pubblicato ore 18:59

Il Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina poco fa in conferenza stampa con Giuseppe Conte: “In queste ore c’era una valutazione in corso sulla possibilità di chiudere o meno le scuole, per il Governo non è stata una decisione semplice, abbiamo aspettato anche il parere del Comitato tecnico scientifico e abbiamo deciso prudenzialmente, visto che la situazione epidemiologica cambia velocemente, di sospendere le attività didattiche al di fuori della zona rossa fino al 15 di marzo, da domani (5 marzo, n.d.r.). So che è una decisione di impatto, come ministro dell’istruzione io spero che i miei alunni tornino a scuola e mi impegno a far sì che il servizio pubblico essenziale, seppur a distanza, venga fornito a tutti i nostri studenti”. La sospensione delle attività didattiche riguarda anche le Università.

Giuseppe Conte spiega che la decisione della chiusura delle scuole deriva dal fatto che: “In questo momento noi siamo concentrati ad adottare tutte le misure per ottenere un effetto di contenimento o di ritardo del virus, abbiamo un sistema sanitario che rischia di andare in sovraccarico ed è un problema a cui non possiamo supplire potenziandolo in un breve tempo perché abbiamo un problema con la terapia intensiva sub intensiva se una crisi esponenziale dovesse proseguire”.

Dichiarazioni alla stampa del Presidente Giuseppe Conte e del ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina. ?In diretta

Posted by Palazzo Chigi – Presidenza del Consiglio dei Ministri on Wednesday, March 4, 2020

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*