Pisa. “Aloha!” di Luca Poli, romanzo epistolare che incanta e commuove

Giovane ragazzo nato a Pisa con la passione del teatro

L'autore, Luca Poli
Share

Pubblicato ore 18:00

  • di Valeria Cappelletti

PISA – Un romanzo ambientato in una Versilia magica, chiusa tra le Alpi Apuane e il mare. Un racconto che parla di solitudine e grande sentimento, descritti dall’autore con grande lirismo, alternando il passato al presente, vicende personali a fatti di pura fantasia. È “Aloha!” (Carmignani Editrice), romanzo epistolare, scritto da Luca Poli, giovane ragazzo nato a Pisa.

Luca Poli

Protagonisti sono due amanti Giovanna e Fabrizio ed è attraverso le lettere che il lettore segue i tormenti e anche gli spostamenti – temporali e fisici – dei due. Luca ama molto teatro e: “Forse il mio approccio alla scrittura è figlia anche dalla mia passione per il palcoscenico. Nel mio primo romanzo – con cui ho vinto anche un premio letterario – che si chiamava “Clochard” raccontavo la discesa dagli inferi di un onesto lavoratore e un padre di famiglia. In questo ultimo romanzo che sta per uscire – “Aloha” – racconto le vite di due persone che pur amandosi molto non potrebbero mai stare insieme. La storia si divide tra la Versilia e la Calabria ed è dedicata a tutte le persone che prima o poi ognuno di noi deve lasciare”. Luca, infatti, dedica il romanzo non solo a una cara amica che non c’è più, ma idealmente a chiunque abbia subìto un lutto, una perdita o un abbandono.

Una narrazione a più voci dove, si affrontano senza censure, i propri dolori e quelli degli altri. La spensieratezza della gioventù che lascia il posto ai sogni infranti e alle meschinità che appestano la nostra esistenza di esseri umani insoddisfatti. L’amore vero, la separazione, l’abbandono, la Spada di Damocle rappresentata dalla malattia, il lutto. E non ultimo il coraggio di lasciar andar via la persona amata.

La copertina del libro

La trama

Giovanna e Fabrizio si incontrano dopo tanti anni al funerale della cara amica Valeria. È grazie a Valeria se si sono conosciuti da adolescenti e ora, sempre grazie a lei, si ritrovano. Un secondo incontro avviene per caso in un bar di Pietrasanta. I due tentano di respingere una antica e reciproca attrazione inutilmente, iniziando così una pericolosa relazione clandestina. Giovanna non ha legami sentimentali, ma Fabrizio, pittore e scultore – molto conosciuto a Pietrasanta – sta per mettere su famiglia con una donna che in realtà non ama. Non è questa però l’unica ragione per la quale la loro relazione deve assolutamente rimanere nascosta. Giovanna sa molto bene che la passione e l’amore che prova nei confronti del suo amante non basteranno a trovare la felicità. Fabrizio vivrà la relazione con più leggerezza e si lascerà amare nel tentativo di sfuggire ad un’esistenza ormai insopportabile.

L’autore

Nato a Pisa del 1986, Luca per anni ha seguito laboratori di teatro presso La Città del teatro di Cascina e alla Fondazione Teatro Verdi di Pisa. Tra i più bei lavori fatti a teatro c’è “L’Istruttoria di Peter Weiss” testo che raccoglie le drammatiche testimonianze degli orrori avvenuti nei campi di concentramenti in Polonia. Per prepararsi Luca è stato con i suoi compagni di teatro di allora proprio in Polonia: esperienza molto toccante.

Clochard” è il suo primo romanzo uscito a settembre 2016 per Istos Edizioni, con il quale ha vinto il premio Letterario Nazionale “Argentario 2016”. Nel marzo 2019 è uscito il secondo romanzo “Baba Kunya – Una strana mescolanza famigliare” pubblicato da Carmignani Editrice. “Aloha!” è il suo terzo lavoro letterario.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*