Torna il punk e il ‘sound’ americano degli Stolen Apple

Un album che rivendica lo spirito libero della band fiorentina

stolen apple
La copertina dell'album Wagon Songs
Share

Pubblicato ore 14:00

FIRENZE – Nove tracce, un album che rivendica lo spirito libero della band, stiamo parlando del nuovo lavoro degli Stolen Apple, gruppo alt-rock fiorentino con caratteristiche sonore che vanno dal proto punk al ‘sound’ ruvido e americano degli anni ’90.

A distanza di tre anni dal precedente “Trenches” (Audioglobe e Clearspot), la band esce con un nuovo album dal titolo “Wagon Songs” che le permette di spaziare e avanzare dentro vari generi, pur mantenendo intatte le proprie attitudini. Oltre a essere un ulteriore viaggio verso la consapevolezza, il nuovo disco rappresenta anche un mondo artigiano e sotterraneo che molti non riconoscono più, troppo presi nelle loro piccole disperazioni quotidiane, assuefatti e travolti dalla stratificazione dei pensieri.

Gli Stolen Apple sono Riccardo Dugini (voce, chitarra), Luca Petrarchi (voce, chitarra), Massimiliano Zatini (voce, basso), Alessandro Pagani (voce, batteria, percussioni, piano), il gruppo nasce a Firenze nel 2008 dalle ceneri dei Nest.

Il disco è uscito sulle piattaforme digitali e in cd in edizione limitata il 21 febbraio scorso.

Qui sotto l’anteprima delle nove tracce.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*