A Lucca spettacolo tra musica e poesia con l’attrice Sonia Bergamasco

L'evento fa parte della rassegna "Canone in verso"

Sonia Bergamasco. Foto: Gianmarco Chieregato
Share

Pubblicato ore 07:00

LUCCA – Un evento da non perdere per una doppia valenza: la presenza di un’artista raffinata, bravissima attrice come Sonia Bergamasco e l’evento che la coinvolgerà, cioè il secondo e ultimo appuntamento della rassegna “Canone in verso“, alla chiesa di San Francesco. L’evento si svolgerà sabato 24 settembre, alle ore 21.

L’evento è a ingresso gratuito, ma per partecipare occorre prenotarsi online sul sito www.fondazionecarilucca.it a partire dalle ore 12 di mercoledì 21 settembre.

Sonia Bergamasco porta in scena “Il Quaderno di Sonia. Appunti lunari e canzoni terrestri“, spettacolo musicale in cui è accompagnata sul palco da due musicisti d’eccezione, Fabrizio De Rossi Re e Fabio Battistelli.

Il ciclo di incontri “Canone in verso”, ideato e organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, già alla sua seconda edizione, è dedicato all’intenso rapporto che da sempre unisce musica e poesia e per il primo appuntamento ha visto la partecipazione dell’attore Fabio Testi.

Il “Quaderno di Sonia. Appunti lunari e canzoni terrestri” è un dialogo musicale con il compositore Fabrizio De Rossi Re, autore delle musiche, che accompagna l’attrice al pianoforte, e con il musicista Fabio Battistelli, al clarinetto e clarinetto basso. Sonia Bergamasco recita le poesie scritte in gioventù e raccolte nel suo libro “Il quaderno”, edito quest’anno da La Nave di Teseo, che dà anche il nome alla rappresentazione teatrale. Note e parole si fondono così in un viaggio autobiografico nel quale il suono veste i sentimenti e i ricordi dell’adolescenza della protagonista, che si racconta tra intimità e ironia, con forte personalità.

Lo spettacolo nasce “a quattro mani” dalla collaborazione dell’attrice con Fabrizio De Rossi Re, la cui produzione comprende numerose opere di teatro musicale, che dopo aver letto quasi casualmente il “quaderno” di poesia di Sonia Bergamasco – che oltre ad essere attrice è lei stessa musicista, diplomata in pianoforte a Milano – è stato travolto da un tale entusiasmo che la ha incoraggiata a intrecciare questo dialogo musicale, in cui la fusione tra musica e poesia dà voce alle molte voci del corpo, dando vita ad un viaggio poetico che è anche una declinazione contemporanea della poesia, in cui trovano spazio divertimento e desiderio di ascoltarsi.

Sonia Bergamasco

Premio Duse per il suo lavoro d’attrice, Sonia Bergamasco è interprete e regista di spettacoli in cui l’esperienza musicale si intreccia più profondamente con il teatro. Entrata nei cuori degli spettatori con i personaggi di Livia nella fiction “Il Commissario Montalbano” e della dottoressa Sironi nel film “Quo Vado” con Checco Zalone, la Bergamasco ha debuttato con Giorgio Strehler e ha lavorato con Carmelo Bene, consacrandosi al cinema nei ruoli dell’attrice tradita nella pellicola “L’amore probabilmente” di Giuseppe Bertolucci, della terrorista in “La meglio gioventù” di Marco Tullio Giordana e altri. Da ricordare anche la presenza nelle fiction “Una grande famiglia” al fianco di Alessandro Gassmann e Stefania Sandrelli e “Tutti pazzi per amore” con Emilio Solfrizzi e Stefania Rocca.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*