La Toscana in zona gialla da lunedì 10 gennaio

Dal 15 gennaio obbligo di vaccino per gli over 50

Coronavirus, per la prima volta in Toscana isolato a Siena il virus SARS-Cov2
Share

Pubblicato ore 22:16

TOSCANA – Da lunedì 10 gennaio anche la Toscana entra in zona gialla. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza per la nostra regione insieme a Emilia Romagna, Abruzzo e Valle d’Aosta. È una notizia che deve allertare i cittadini: “Dal monitoraggio Iss-ministero della Salute all’esame della cabina di regia emerge che i valori più alti dell’incidenza di casi Covid sono registrati questa settimana in Toscana (2680 casi per 100mila abitanti), Lombardia (2578,1) e Valle d’Aosta (2255,9)” (da Ansa).

Tuttavia non ci saranno grossi cambiamenti per le misure restrittive: obbligo di mascherina anche all’aperto che era però già stato introdotto anche per le zone bianche; obbligo di super green pass sui mezzi di trasporto pubblico locale e ragionale; nessun limite per gli spostamenti tra regioni anche tra zone gialle. Le attività commerciali rimangono tutte aperte senza limiti di orario, lo stesso vale per i centri commerciali e lo stesso per cinema e teatri.

Da domani, 8 gennaio invece vengono introdotte misure ancora più stringenti per chi non è vaccinato: obbligo vaccinale per tutti gli over 50 (lavoratori, liberi professionisti e non lavoratori) dall’1 febbraio scatteranno le sanzioni con appositi controlli tramite l’Agenzia delle Entrare e chi verrà trovato non in regola, riceverà una sanzione da 100 euro una tantum. Per tutti i lavoratori che sul posto di lavoro non saranno in regola, è prevista una sanzione che va da 600 ai 1500 euro. D

Dall’1 febbraio, sarà poi obbligatorio esibire il risultato di un tampone negativo, in assenza di green pass o di certificato di guarigione, per accedere a banche, parrucchieri, estetista, uffici postali e pubblici, centri commerciali (salvo servizi essenziali). Guarda la tabella del Governo relativa alle attività consentite con o senza Green Pass base  o Rafforzato.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*