Festival di Sanremo: Fiorello-show con Amadeus. Standing ovation per i Måneskin

Stasera gli altri 13 cantanti in gara. Ospite Laura Pausini

Fiorello e Amadeus
Share

Pubblicato ore 10:00

SANREMO – Partito ieri sera, 1 febbraio, il Festival di Sanremo, edizione numero 72, la terza condotta da Amadeus. Partiamo dalla fine, dalla classifica provvisoria della sala stampa dei primi 12 cantati che si sono esibiti ieri sera:

1 Mahmood e Blanco
2 La rappresentante di lista
3 Dargen D’Amico
4 Gianni Morandi
5 Massimo Ranieri
6 Noemi
7 Michele Bravi
8 Rkomi
9 Achille Lauro
10 Giusy Ferreri
11 Yuman
12 Ana Mena

Mahmood e Blanco che sono tra i favoriti per la vittoria sono risultati effettivamente i migliori, il loro è uno dei brani che davvero potrebbe aspirare al podio. La canzone di La rappresentante di lista è orecchiabile e ha un ritornello che subito entra in testa, sicuramente avrà successo e lo stesso per la canzone dance di Dargen D’Amico. Deludono un po’ Achille Lauro, il suo brano non porta niente di nuovo, ma come al solito fa parlare di sé perché entra a petto nudo e alla fine della canzone fa il gesto di battezzarsi, e Gianni Morandi, la sua canzone sebbene scritta da Jovanotti sembra di un’altra epoca anche se gli va dato il merito di aver portato un testo che trasmette positività. Toccante e di grande impatto la canzone di Massimo Ranieri (che durante l’esecuzione, molto emozionato, stona) dedicata al tema dell’immigrazione.

La serata è trascorsa piuttosto velocemente, anche se ancora troppo lunga nei tempi, con un Fiorello in ottima forma che ha regalato momenti davvero divertenti.

Standing ovation dell’Ariston per i Måneskin che hanno riportato sul palco “Zitti e buoni” con cui hanno vinto la passata edizione del Festival e il toccante brano “Coraline”.  I quattro ragazzi romani sono arrivati all’Ariston accompagnati da Amadeus che, con un cappello da autista, li ha portati al teatro con una macchina elettrica.

Anche i Meduza, gruppo di musica house tutto italiano, famosissimo il in tutto il mondo che ha fatto ballare tutto il pubblico.

Ad affiancare Amadeus sul palco Ornella Muti, visibilmente emozionata che ha ripercorso i momenti più belli della sua carriera. Tra gli altri ospiti il tennista Matteo Berrettini, arrivato dall’Australia, che ha ricevuto grande accoglienza da parte del pubblico e poi Raoul Bova e Nino Frassica che hanno presentato “Don Matteo 13” ed è stata annunciata anche l’edizione numero 14 e Claudio Gioè che ha presentato “Makari”.

Nel corso della serata è stato ricordato Tito Stagno, giornalista e telecronista, e poi è stato omaggiato Franco Battiato.

Questa sera secondo appuntamento come ospiti sono già stati confermati Laura Pausini e Checco Zalone, Loredana Cesarini sarà co-conduttrice accanto ad Amadeus. Luca Argentero non sarà presente, ma ci saranno Margherita Mazzucco e Gaia Girace (L’amica geniale)

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*