Festambiente a Rispescia con Bobo Rondelli, Bandabardò e Roberto Vecchioni

Dal 2 al 6 agosto in provincia di Grosseto

Bobo Rondelli e Le chitarre da ripostiglio
Share

Pubblicato ore 12:00

RISPESCIA – Al via oggi, 2 agosto, la 35esima edizione di Festambiente, la manifestazione nazionale di Legambiente che dal 2 al 6 agosto si tiene a Rispescia (Gr) in località Enaoli. Ingresso libero.

Ad aprire la kermesse alle 22.30 saranno Bobo Rondelli & Le chitarre da ripostiglio con “Forse che sì, forse che no”, uno spettacolo che vede l’artista livornese portare sul palco tutte le sue canzoni più ironiche, scanzonate, irriverenti e tanto amate da i suoi seguaci storici ma anche dai giovani e giovanissimi che vedono in lui un artista capace di interpretare il presente attraverso uno sguardo libero e privo di pregiudizi sul futuro. Alcuni dei pezzi che Rondelli porterà sul palco di Festambiente sono finiti nei suoi dischi, altre non sono mai state incise. Un viaggio alla riscoperta del lato più giocoso e scanzonato di un cantautore che, per questa occasione speciale, sarà accompagnato da Luca Giacomelli e Luca Pirozzi, due pilastri della pluripremiata band “Musica da ripostiglio”.

L’attore Edoardo Leo sarà protagonista della serata del 3 agosto con “Le mie letture semiserie”: un “one man show” originale pensato per il festival. Alle musiche il fidato Jonis Bascir.

“L’infinito– Parole & Musica” è invece lo spettacolo unico, intimo, imperdibile, in versione Unplugged, che vedrà salire sul palco Roberto Vecchioni, il 4 agosto. Il cantautore affronta i temi a lui più cari attraverso immagini, monologhi e racconti, intervallati da canzoni del suo repertorio e del suo ultimo album “L’Infinito”, un inno alla vita. Alla chitarra acustica Massimo Germini.

La Premiata Forneria Marconi, la sera del 5 agosto, propone una serata di musica dagli gli anni Settanta fino ai giorni nostri dove, dopo 53 anni di carriera, PFM continua a raccogliere un grande successo di critica e di pubblico, sia in Italia che all’estero. Non solo ricordi, ma anche momenti musicali con tre tra i musicisti migliori della musica progressive. Con Franz Di Cioccio, Patrick Djivas, Flavio Premoli.

Il 6 agosto per celebrare i trent’anni della loro musica, arriva la Bandabardò con l’attesissimo evento “Se mi rilasso collasso – Un libro suonato”. Durante la serata, saranno ripercorsi trent’anni di musica, parole, battaglie, sorrisi, sudore sotto e sopra il palco di uno dei gruppi che hanno saputo unire intere generazioni attraverso il tempo e lo spazio. Trent’anni di canzoni intramontabili per una delle più longeve band del panorama musicale nazionale ma anche un prontuario di storia della musica italiana, con il racconto degli anni visti passare dai finestrini dei furgoni, dalle stazioni affollate, dai palchi di tutta Italia e non solo. Appuntamento a ingresso gratuito che vedrà Finaz, Nuto, Bachi e Orla impegnati tra note e parole per portare sul palco, con un’esibizione acustica, uno dei periodi più interessanti della musica italiana.

Ma Festambiente sarà anche presentazione di libri, incontri, giochi e laboratori per bambini e intrattenimento musicale.
Clicca qui per visitare il sito.
Contatti: 0564 48771 – info@festambiente.it.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*