Elena Sofia Ricci torna in tv: sarà Rita Levi Montalcini

La celebre neurologa, premio Nobel per la medicina

Elena Sofia Ricci
Share

Pubblicato ore 07:00

  • di Diletta Fallani

Elena Sofia Ricci torna protagonista di una nuova fiction dopo il successo di “Vivi e lascia vivere”. L’attrice fiorentina, tre David di Donatello, interpreterà il ruolo di Rita Levi Montalcini, la celebre neurologa, premio Nobel per la medicina. La fiction andrà in onda il 26 novembre, alle ore 21.25, su Rai 1 (una coproduzione Rai Fiction-Cosmo Productions EU).

Il film è stato presentato in anteprima al festival del cinema di Roma lo scorso 25 ottobre. Il soggetto è di Roberto Jannone, Francesco Massaro e Alberto Negrin che firmano anche la sceneggiatura insieme Monica Zapelli. Ad affiancare Elena Sofia Ricci, Luca Angeletti, nel ruolo di Franco, il collaboratore storico di Levi-Montalcini, Ernesto d’Argenio in quello di Lamberti, Franco Castellano nei panni del Professor Levi, Maurizio Donadoni in quelli del Professor Poli-Richeter e la giovane Elisa Carletti nelle vesti di Elena, una musicista di soli 12 anni che rischia di perdere la vista e che nella narrazione filmica diventa la fiamma che riaccende nella scienziata, ormai alla fine della sua carriera, la voglia di tornare a cimentarsi con il lavoro in laboratorio.

In particolare, la storia partirà dal 1986, anno in cui Montalcini riceve il Premio Nobel per aver individuato alcune molecole importanti nello sviluppo embrionale e in questo periodo cercherà di mettere in pratica le sue scoperte per aiutare la giovane musicista citata prima.

Cercando su internet sono visibili dei brevi spezzoni del film che già fanno intravedere la bravura della Ricci e quanto si sia calata nel ruolo. L’attrice in un’intervista rilasciata all’Ansa ha detto: “Il film è liberamente ispirato – non è un documentario o una biografia, ma prende spunto da una vicenda che spinse la professoressa, nominata senatrice a vita nel 2001, ad utilizzare la sua scoperta del fattore dell’accrescimento nervoso per curare le lacerazioni corneali ad una giovane ragazza. Con questo film la figura della Montalcini emergerà in tutta la sua forza di donna che riesce in un ambiente prettamente dominato dagli uomini. Una donna che ha consacrato tutta se stessa alla scienza”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*