Decreto “riaperture”: tutte le nuove misure in vigore dal 26 aprile

Resta il coprifuoco dalle ore 22 alle ore 5 fino all'1 giugno

Share

Pubblicato ore 23:00

Decreto “riaperture”: il Consiglio dei Ministri ha approvato il nuovo decreto-legge che introduce le nuove misure relative alle riaperture che entreranno in vigore il 26 aprile e rimarranno fino al 31 luglio (con possibilità di modifiche che saranno valutate dal Governo a metà maggio). Ecco tutte le novità:

Bar e ristoranti

Dal 26 aprile nella zona gialla bar e ristoranti potranno aprire al pubblico con consumo al tavolo solo all’aperto, a pranzo e a cena. Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati. Resta il coprifuoco dalle ore 22 alle ore 5 fino all’1 giugno. Sempre dall’1 giugno possibilità di consumo al tavolo anche al chiuso.

Teatri, cinema e spettacoli

Dal 26 aprile, in zona gialla sarà possibile aprire al pubblico sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi all’aperto e al chiuso, ma con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale. La capienza consentita non può essere superiore al 50 per cento di quella massima autorizzata e il numero massimo di spettatori non può comunque essere superiore a 1.000 per gli spettacoli all’aperto e a 500 per gli spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala.

Spostamenti

Dal 26 aprile sono consentiti gli spostamenti tra Regioni o Province autonome che si trovano in zone gialle o bianche. Chi è munito di pass (certificazione verde) può spostarsi da una Regione all’altra anche se si tratta di zone rosse o arancioni. Dal 1° maggio al 15 giugno, in zona gialla e arancione, è possibile andare a trovare amici o parenti una volta al giorno, dalle 5 alle 22, per un numero di quattro persone oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. Le persone che si spostano potranno portare con sé i minorenni sui quali esercitino la responsabilità genitoriale e le persone con disabilità o non autosufficienti conviventi.

Il pass

Il pass (certificazione verde) servirà per gli spostamenti tra Regioni e si ottiene con la vaccinazione, la certificazione dell’avvenuta guarigione da Covid-19 o un tampone molecolare o test rapido con esito negativo effettuate nelle ultime 48 ore. I pass vaccinali rilasciati in ambito Ue sono validi in Italia.

Scuola e università

Dal 26 aprile e fino alla conclusione dell’anno scolastico 2020-2021 i servizi educativi per l’infanzia, della scuola dell’infanzia, della scuola primaria (elementari), della scuola secondaria di primo grado (medie) avverranno in presenta, e, per almeno il 50 per cento degli studenti, della scuola secondaria di secondo grado (licei, istituti tecnici etc.).

Nella zona rossa, l’attività didattica in presenza è garantita fino a un massimo del 75 per cento degli studenti ed è sempre garantita la possibilità di svolgere attività in presenza per l’uso di laboratori o per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali. Nelle zone gialla e arancione, l’attività in presenza è garantita ad almeno il 70 per cento degli studenti, fino al 100 per cento.

Dal 26 aprile al 31 luglio nelle zone gialle e arancioni le attività delle Università si svolgono prioritariamente in presenza. Nelle zone rosse invece dovrà essere favorita in particolare la presenza degli studenti del primo anno.

Sport di squadra, piscine, palestre

Dal 26 aprile 2021, in zona gialla, nel rispetto delle linee guida vigenti, è consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva anche di squadra e di contatto. Inoltre, dal 15 maggio 2021, sempre in zona gialla, sono consentite le attività delle piscine all’aperto e, dal 1° giugno, quelle delle palestre.

Fiere, convegni e congressi

Dal 15 giugno in zona gialla, è consentito lo svolgimento in presenza delle fiere. Dal 1° luglio 2021, dei convegni e dei congressi. Dal 1° luglio 2021 sono consentite in zona gialla le attività dei centri termali e quelle dei parchi tematici e di divertimento.

Competizioni ed eventi sportivi

A decorrere dal 1° giugno 2021, in zona gialla, le disposizioni previste per gli spettacoli si applicano anche agli eventi e alle competizioni di livello agonistico.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*