Da Andy Warhol a Kara Walker, a Firenze apre la mostra “American Art 1961-2001”

L'esposizione celebra l'arte moderna degli Stati Uniti d'America

Share

Pubblicato ore 14:41

FIRENZE – Si intitola “American Art 1961-2001” la mostra che celebra l’arte moderna degli Stati Uniti d’America e che aprirà i battenti il domani, 28 maggio, a Palazzo Strozzi. L’esposizione propone uno straordinario percorso attraverso importanti e iconiche opere che hanno segnato l’arte americana dall’inizio della Guerra del Vietnam fino all’attacco dell’11 settembre 2001.

Oltre 80 opere di 55 artisti come Andy Warhol, Mark Rothko, Louise Nevelson, Roy Lichtenstein, Claes Oldenburg, Bruce Nauman, Barbara Kruger, Robert Mapplethorpe, Cindy Sherman, Matthew Barney, Kara Walker, alcune di esse per la prima volta in Italia, grazie alla collaborazione con il Walker Art Center di Minneapolis. Dalla Pop Art al Minimalismo, dalla Conceptual Art alla Pictures Generation, fino alle più recenti ricerche degli anni Novanta e Duemila: tra pittura, fotografia, video art, scultura e installazione. Un ruolo centrale avrà la figura di Andy Warhol, di cui sono presentate 12 opere tra cui la celebre Sixteen Jackies (1964), dedicata a Jackie Kennedy all’indomani della morte di JFK.

Una inedita rilettura di quarant’anni di storia affrontando tematiche come lo sviluppo della società dei consumi, la contaminazione tra le arti, il femminismo, le lotte per i diritti civili.

Orario mostra

Lunedì-venerdì 14.00-21.00.
Sabato, domenica e festivi 10.00-21.00.

Info e prenotazioni

Dal lunedì al venerdì 9.00-13.00 / 14.00-18.00 prenotazioni@palazzostrozzi.org – 0552645155. Per altre informazioni sui biglietti e sull’acquisto consultare il sito di Palazzo Strozzi.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*