Una tonnellata di rifiuti raccolta allo Scolmatore

Sono state ritrovate plastica, bottiglie di vetro, pezzi di ferro

Alcuni dei volontari dell'Associazione
Share

Pubblicato ore 07:00

LIVORNO – Cinque volontari dell’Associazione “Acchiapparifiuti”, muniti di sacchi, guanti, mascherine e attrezzi adeguati hanno organizzato una mattinata di raccolta di rifiuti lungo l’argine del canale in via dello Scolmatore in seguito a una segnalazione fatta da atleta paraolimpico del gruppo sportivo Tomei dei Vigili del Fuoco che ha la sede proprio in via dello Scolmatore.

Così, il 4 novembre, dalle ore 9 alle ore 12 i volontari hanno raccolto una tonnellata di rifiuti di ogni genere: parti di ferro, la prua di una pilotina in vetroresina di circa 3 metri con volante, plastica, bottiglie di vetro, pezzi di arredi di piccole imbarcazioni, pneumatici. Il materiale è stato posto all’interno di sacchi (a parte i rifiuti con maggiore ingombro) e spostato a bordo strada, che Aamps, a breve, provvederà a ritirare.

L’operazione è inserita nell’ambito di un progetto di più ampio respiro che si chiama “Mappiamo la città”. L’obiettivo dell’associazione Acchiapparifiuti è intervenire nelle aree più degradate di Livorno, con cadenza settimanale, e raccogliere, con un lavoro importante, ingenti masse di rifiuti abbandonati. Le iniziative, come quella effettuata ieri sono molto apprezzate dall’Amministrazione Comunale.

“È lodevole il lavoro svolto dall’associazione Acchiapparifiuti – sono le parole del sindaco Luca Salvetti – che si adopera contro il degrado e l’abbandono dei rifiuti. I volontari, per amore dell’ambiente e del decoro, non esitano a dedicare il loro tempo a liberare dai rifiuti ogni luogo della città, soprattutto ascoltando le segnalazioni dei cittadini che sono le sentinelle dei territori”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*