Villa Serena ospita la prima giornata livornese dell’Alzheimer

Una mattina dedicata a un importante convegno

Share

Pubblicato ore 17:57

  • di Gianluca Donati

LIVORNO – Martedì 13 dicembre 2022 è una data da cerchiare di rosso, perché sarà la prima giornata livornese dedicata all’Alzheimer, sarà una occasione per approfondire il delicato problema con un convegno organizzato da AMAL (Associazione Malati di Alzheimer Livorno) in collaborazione con la Cooperativa Cuore che gestisce il centro diurno di Villa Serena. L’evento si svolgerà proprio nella Sala della casa di riposo “Villa Serena” (via di Montenero 176) con inizio alle ore 9.15.

Alla conferenza stampa che ha illustrato l’iniziativa, erano presenti l’assessore al Sociale del Comune di Livorno Andrea Raspanti, la presidente AMAL Fiorella Cateni e alcuni rappresentanti della Cooperativa Cuore.

“Ringrazio Fiorella Cateni personalmente – prende la parola l’assessore Raspanti – e tutta l’AMAL che è un’associazione che ha fatto molto parlare di sé perché ha colmato sul territorio un vuoto, attuando molte iniziative per sensibilizzare la nostra città in tutte le sue articolazioni sul tema dell’Alzheimer e in generale sul tema delle demenze”.

L’assessore ha dato anche dei numeri sul lavoro svolto: “Sono più che raddoppiati, i posti per gli ammalati, in centri residenziali e saranno in breve aumentati ulteriormente. Questo ovviamente non risolve il problema di tutte le persone che hanno bisogno, ne elude la necessità di costruire una cultura sensibile al tema dell’Alzheimer, concentrandosi soprattutto sulla questione della capacità di convivere con questa patologia, problema dei malati e delle loro famiglie che si trovano a sopportare il carico più pesante per quello che riguarda tutte le forme di malattia di ridotta autonomia. AMAL ha realizzato questa iniziativa insieme alla Villa Serena, finora unico centro interamente pubblico, che solo recentemente ha aperto una nuova struttura all’interno della SVS con 18 posti che sono finanziati dal servizio pubblico e questo ha aumentato la capacità di risposta al problema. Penso che sia la prima volta che a Livorno si celebra la giornata dell’Alzheimer, e quindi come amministrazione comunale siamo molto contenti che ci sia stata proposta questa iniziativa da AMAL e dalla Cooperativa Cuore, e noi come di istituzioni, siamo orgogliosi di poterlo ospitare in una nostra struttura, faremo sentire la nostra presenza”.

“Non è vero che le istituzioni abbandonano il cittadino – interviene il dottor Valerio Tani della Cooperativa Cuore – le forze messe in campo sono davvero tante, il vero problema è che non c’è una regolamentazione, un presidio unico, che persegua lo scopo in modo preciso. Quindi la nostra idea è di aggregarci, unire le forze. Quello che ci auguriamo è che questa possa essere la prima di una serie di giornate dedicate all’Alzheimer, da ripetere cioè, ogni anno a seguire, nella speranza ovviamente che un giorno sia trovata una terapia definitiva.

“Ringrazio Valerio Tani perché è stata sua l’idea che ci ha stimolato a pensare alla prima giornata livornese degli ammalati dell’Alzheimer – sono le parole di Fiorella Cateni presidente AMAL – La nostra associazione è un piccolo presidio sul territorio che gestisce uno sportello d’informazione al quale tante persone si rivolgono anche solo per chiedere qual è il percorso giusto da intraprendere, infatti, troppo spesso le famiglie finiscono per rivolgersi alle strutture private – di cui non metto in discussione la professionalità – ma non danno quelle indicazioni utili per questo genere di patologie”.

Programma

Martedì 13 dicembre (inizio ore 9,15)

Prima giornata livornese dell’Alzheimer.
Organizzata da AMAL (associazione Malati Alzheimer Livorno) con la collaborazione della Cooperativa Cuore, presso la Sala della Casa di Riposo “Villa Serena” in Via di Montenero 176, Livorno.

Ore 9,15
Apertura lavori -saluti: Luca Salvetti, sindaco di Livorno e Cinzia Porra, direttore zona AUSL Nord Ovest.

Ore 9,45
Interventi: Dr.ssa Daniela Bardini in “Percorsi e soluzioni nel mondo Alzheimer”; Dr. Carlo Bardi in “Introduzione alle scale di valutazione”; Dr. Valerio Tani in “Il Rating Score Medio: potenzialità statistiche, diagnostiche e prognostiche”.

Ore 10,30
Coffee Break.

Ore 11,00
Interventi: Dr.ssa Valeria Volpe in “Consulenza al caregiver”; Dr. Alessandro Calabrò e dr.ssa Camilla Furetta in “Il ruolo del terapista”; Dr.ssa Assunta Astorino, presidente Cooperativa Cuore, in “Gli interpreti del terziario”;
Dr.ssa Marida Bolognesi, presidente SVS, in “Una nuova realtà Alzheimer nel territorio livornese”; Dr.ssa Monica Mannucci, vice presidente AMAL, in “Il valore del volontariato nella patologia Alzheimer. Seguono testimonianze di Caregiver.

Ore 12,30.
Conclusioni con Andrea Raspanti, assessore al Sociale del Comune di Livorno.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*