Un ciclo di seminari dedicati al tema dell’Alzheimer

A organizzarli AMAL e la neurologa Giovanna Bellini

nasce a livorno un'associazione per aiutare i malati di Alzheimer
Share

LIVORNO – “L’unione fa la memoria” è il titolo di una serie di incontri dedicati al tema dell’Alzheimer, frutto di un’idea della neurologa Giovanna Bellini, responsabile del percorso diagnostico terapeutico dei disturbi congnitivi di Livorno, di Fiorella Cateni, presidente AMAL, con la collaborazione del direttivo AMAL.

Gli incontri di “L’unione fa la memoria “, il cui nome è la parafrasi del famoso detto “L’unione fa la forza”, sono 9, e inzieranno domani il 22 novembre alle ore 15.30 per terminare il 4 marzo. La sede sarà l’HUB della Salute e del benessere in Scali Cerere 7, facilmente raggiungibile anche a chi ha problemi di mobilità. Aperti a tutta la popolazione, sono dedicati in particolare ai pazienti, ai loro parenti, ai loro care giver e ai componenti più giovani delle famiglie con pazienti con deficit cognitivo, per creare un momento di unione e comprensione transgenerazionale.

Il primo incontro dal titolo “Come funziona il cervello che ricorda e quello smemorato” vedrà la presenza della neurologa Giovanna Bellini. Ad aprire i lavori saranno: Fiorella Cateni, presidente AMAL, Milli Caschili, coordinatrice Sanitaria della Struttura Territoriale Livornese e Andrea Raspanti, assessore alla coesione sociale, associazionismo e diritti.

Nel corso degli incontri si alterneranno: Sabrina Fichi fashion designer, Silvia Volpi scrittrice, Silvia Bondi avvocato, Rosanna Venturo geriatra, Alessandra Menichetti fisioterapista, rappresentante delle Forze dell’Ordine, Eleonora Alasia assistente Sociale, Valeria Volpe counsellor, Daniela Bardini infermiera ambulatorio Disturbi cognitivi.

Informazioni: AMAL Associazione Malati Alzheimer Livorno 371/3822926 – amallivorno@gmail.com.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*