Tumore al seno, arriva la campagna “Non fermiamoci qui”

Anche la Toscana e Livorno partecipano all'iniziativa

  • di Valeria Cappelletti

LIVORNO – Ogni anno in Italia 52.300 donne sono colpite dal tumore al seno che rappresenta la neoplasia più frequente nel nostro paese. Per fortuna però, secondo i dati diffusi dal volume “I numeri del cancro in Italia 2018”, il tasso di sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi è aumentato, passando dall’81% all’87% e diminuendo la mortalità. Ma l’Associazione Italiana per la ricerca sul cancro (AIRC) vuole fare di più, arrivando al 100%.

L’AIRC ha destinato oltre 50 milioni di euro negli ultimi 5 anni alla ricerca, per combattere questo male. Tutto il mese di ottobre sarà dedicato alla campagna Nastro Rosa “Non fermiamoci qui” che ha lo scopo di sensibilizza tutte le donne perché sappiano quanto è importante la prevenzione.

Anche la Toscana e Livorno hanno deciso di aderire alle tante iniziative messe in campo per fermare il tumore al seno.

Le iniziative

tumore al seno ottobre mese della prevenzione con la spilla del nastro rosa
La spilla del Nastro Rosa

A Livorno le farmacie che appartengono al gruppo FarmaLi mettono a disposizione sul banco un espositore con le spille Nastro Rosa di AIRC, simbolo della campagna, acquistabile al costo di 2 euro per sostenere la ricerca. Un Nastro Rosa incompleto a sottolineare il fatto che purtroppo il tumore al seno non è ancora stato debellato del tutto.

Saranno inoltre presenti alcuni dépliant informativi con i passaggi da effettuare per la prevenzione.

Durante le sere di sabato 13 e domenica 14 ottobre il Gazebo della Terrazza Mascagni e il Cisternino di Città verranno illuminati di rosa.

Le testimonianze

Da sn: l’assessore Morini e Martelli

Testimonial AIRC di questa campagna è l’atleta Mauro Martelli, campione livornese di canottaggio che racconta: “Alla fine della mia attività agonistica ho scoperto di avere un tumore e quando ti capita una cosa del genere pensi solo a salvarti, lasci perdere lo sport. Poi però ho capito che l’attività sportiva era importante per me e che poteva fare la differenza ed è stato proprio il canottaggio a salvarmi la vita. Voglio dire a tutti i cittadini quanto è importante la prevenzione, è come fare l’assicurazione auto, ogni anno bisogna fare i controlli”.

Edi Nencini, “la leonessa”, il cancro al seno l’ha sconfitto ma è stata una lotta dura: “Un giorno mi hanno detto che avevo il tumore al seno, o meglio ne avevo due, dovevo operarmi, e cosa puoi fare in questi casi? Doppia mastectomia, solo le donne possono capire cosa significa. Parlo della mia storia che è la stessa di tante donne, giovani e meno giovani, persone con cui sono venuta a contatto nelle sale dell’ospedale, nei corridoi. Storie molto simili tra loro, di lacrime e di abbracci. Questa per me è la terza vita, la prima era quella in cui si vive in una bolla, in cui si pensa che non possa mai capitare a te e poi ci si trova davanti al male e non si può fare altro che affrontarlo. Quando ho sconfitto il cancro ho deciso di tatuarmi una leonessa, me lo avevano sconsigliato perché ero più soggetta a infezioni, ma io ho voluto farlo comunque e ora è qui, dietro la mia spalla”.

La prevenzione

Valerio Voliani ricevuto ad agosto scorso in Comune

Il tumore al seno colpisce anche i maschi in età pediatrica: “È molto raro ma può capitare” lo dice Valerio Voliani, giovane ricercatore AIRC, sottolineando ancora una volta l’importanza della prevenzione.

Valerio sta portando avanti una ricerca sul cancro testa-collo utilizzando le nanoparticelle, oggetti piccolissimi, che potrebbero rivoluzionare i trattamenti delle terapie oncologiche.

Condurre una vita sana senza fumare, facendo attività fisica, con un’alimentazione equilibrata è un’ottima prevenzione, ma non basta, occorre anche fare esami e controlli periodici.

Le farmacie

Di seguito l’elenco delle farmacie che aderiscono all’iniziativa del Nastro Rosa.

Via Haiphong, 35 (Salviano)
Via Settembrini, 41 c/o Centro Coop La Rosa
Via Garibaldi, 308
Via Marradi, 181
Via Montebello, 27
Piazza Saragat, 8 (Corea)
Via Montanari, 12/14
Piazza Grande, 39
Via Alfieri, 33/35

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*