Sensibilizzare gli insegnanti alla donazione: il convegno di Avis Livorno

Per proseguire il percorso decennale di incontri nelle scuole

Share

LIVORNO – Avis scommette sugli insegnanti e organizza un convegno gratuito con crediti formativi in programma per oggi, 18 febbraio, alle ore 15. Titolo dell’incontro “La scommessa del dono. Nuovo Paradigma educativo e sociale” all’Istituto Industriale “Galileo Galilei” (ITI).

Questo convegno punta a proseguire il percorso decennale di incontri organizzati negli istituti scolastici livornesi dando testimonianze e spiegando ai giovani studenti livornesi il valore di un gesto semplice come quello del dono del sangue. E sensibilizzare al dono è uno degli obiettivi che Avis Comunale Livorno persegue da oltre un decennio organizzando convegni, incontri ed eventi rivolti proprio ai più giovani. Ultimo in ordine di tempo “Ciak. Si dona!”.

Per il secondo anno consecutivo finanziato dalla Regione Toscana in collaborazione con Aido e Admo, “La scommessa del dono. Nuovo Paradigma educativo e sociale” prevede che ad aprire i lavori sia alle ore 15 il presidente di Avis Comunale Livorno Matteo Bagnoli. “Per il secondo anno consecutivo la Regione Toscana finanzia questo progetto – spiega Bagnoli – Questo permette di completare il cerchio con i convegni realizzati da dieci anni a questa parte nelle scuole livornesi. Spesso ci rivolgiamo agli studenti affinché diventino donatori abituali, in sostanza i donatori del futuro. Ma senza il supporto e lo stimolo costante dei loro insegnanti questo possibile circolo virtuoso
rischia di non chiudersi. Da qui l’idea di coinvolgere anche i docenti”.

Il programma

Alle 15.10 con l’introduzione a cura del dirigente dell’ufficio scolastico provinciale Donatella Buonriposi.
Alle 15.30 spazio alla presentazione dei progetti Avis Comunale Livorno con Letizia Vai, dirigente Cred Livorno.
Alle 15.50 Silvia Cerretelli, direttore del centro trasfusionale di Livorno, introdurrà il tema dell’importanza della donazione.
Alle 16.30 sarà la volta dell’intervento “il viaggio del plasma” curato da Francesco Da Prato, contract manufacturing account manager Shire Italia che aiuta pazienti affetti da malattie rare e altre condizioni speciali, a condurre una vita migliore(Shire è partner della compagnia farmaceutica Takeda).
Dopo il coffee break la chiusura con gli interventi delle varie associazioni: alle 17.20 sarà la volta dell’Admo con il medico Patrizia D’Addario seguita dalla testimonianza di Andrea Tristarelli.
Alle 18 Aido con Elena D’Imporzano, medico responsabile del coordinamento trapianti dell’ospedale di Livorno
Alle 18.50, sempre per Aido, dalla testimonianza di Erika Voliani.
Alle 19 le conclusione con Mario Buselli, consigliere Avis Toscana.

Informazioni: livorno.comunale@avis.it – 0586444111.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*