“Progetto Ca.Li.Ma”, l’iniziativa di SVS per aiutare gli anziani e le famiglie

Le domande vanno consegnate da oggi, 22 marzo, fino al 20 aprile

aiutare anziani caldo
Immagine tratta da Pixabay
Share
  • di Gianluca Donati

LIVORNO – Una bellissima iniziativa quella promossa dalla SVS pubblica assistenza in collaborazione con varie associazioni volta al soccorso dei più deboli, e nello specifico, degli anziani e delle loro famiglie che gli accudiscono.

Alla presentazione dell’iniziativa sono intervenuti: Marida Bolognesi, presidente SVS; Elisa Nannini, responsabile Ufficio Sociale SVS e referente del progetto; Francesco Genovesi, direttore sanitario del Polo per la Salute, Rappresentanti di Avo, Auser e La Solidarietà.

Il progetto si chiama “Ca.Li.Ma, Capraia, Livorno, Massa. Iniziative per il sollievo degli anziani e dei caregiver” (il caregiver è un termine anglosassone che significa “colui che si prende cura”), un’idea finanziata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dalla Regione Toscana.

Cos’è il “Ca.Li.Ma”?

Si tratta di un progetto sperimentale che prevede le “Settimane di Sollievo”, ovverosia, pacchetti settimanali di assistenza rivolti alle famiglie che hanno al proprio interno anziani in situazioni di vulnerabilità, fragilità, non autosufficienza. Un aiuto per chi ha bisogno di alimenti o farmaci, o per cura dell’igiene, oppure mettendo a disposizione i propri mezzi per visite a domicilio, per analisi e altro ancora. Ovviamente il servizio non intende presentarsi come un sostituto alle badanti.

Il livello di gravità della singola situazione sarà stabilito dalla SVS che di volta in volta deciderà come intervenire accordandosi con la famiglia. Trattandosi di un’iniziativa sperimentale, supportata dal contributo regionale e statale che ne consente la realizzazione, le “Settimane di Sollievo” sono gratuite.

Tre livelli di intervento

Sono previsti tre diversi livelli d’intervento in base alla gravità del caso: bassa intensità per gli anziani autosufficienti vulnerabili, media intensità per gli anziani con parziale compromissione dell’autonomia, alta intensità per gli anziani con situazioni di non autosufficienza.

A chi è rivolto il progetto

Sono disponibili: 30 settimane di sollievo per gli anziani vulnerabili, 15 settimane di sollievo per gli anziani con ridotta autonomia, 8 settimane per gli anziani in condizioni di non autosufficienza.

Gli interventi domiciliari sono rivolti a familiari conviventi caregiver e anziani ultrasettantenni e saranno distribuiti nell’arco di una settimana (dal lunedì al sabato), attraverso una programmazione concordata e diversificata caso per caso, e saranno eseguite da un’equipe di professionalità volontarie e non, che perseguiranno l’obiettivo di creare una rete per la cura dell’anziano e consentire un supporto al familiare che solitamente lo assiste, momentaneamente assente per varie ragioni. Sono previste pure la sorveglianza a distanza tramite apparecchi di monitoraggio 24 ore su 24 e interventi di ascolto telefonico.

Le richieste giunte nei tempi indicati e validamente compilate, saranno accolte fino all’esaurimento dei posti disponibili. In caso di richieste superiori alle settimane disponibili sarà stilata una graduatoria reperibile presso l’ufficio sociale di SVS Pubblica Assistenza in via San Giovanni.

Come fare domanda

Le persone interessate possono fare domanda compilando il modulo o recandosi presso l’URP di via San Giovanni 30.

Le domande vanno consegnate da oggi, 22 marzo, fino al 20 aprile, con una delle seguenti modalità: recandosi presso l’URP di via San Giovanni dal lunedì al venerdì in orario ore 8.00-19.00, il sabato 8.00-12.30 o inviando per email il modulo compilato e firmato, scansionato in formato pdf, all’indirizzo email info@svsitalia.it specificando nell’oggetto della email “DOMANDA BANDO CALIMA”.

Incontri formativi e bando

Sono in programma tre incontri informativi con esperti di diverse discipline, rivolti a persone impegnate nella cura di un familiare anziano con problemi di salute, perdita di autonomia, deficit funzionali e cognitivi. Guarda e scarica il programma degli incontri che si terranno il 27 marzo, 17 aprile e 8 maggio.

È stato attivato un bando per dare una “settimana di sollievo” ai familiari che assistono gli anziani, con professionisti che si recheranno a domicilio per la cura delle persone e con volontari che si occuperanno di aiutare coloro che hanno una mobilità limitata ad uscire o forniranno un servizio di compagnia, anche telefonico, tramite il servizio di Linea Amica. Clicca qui per consultare il bando.
Sarà aperto uno sportello di ascolto con la psicologa, a breve partirà il servizio. Per maggiori informazioni: svssociale@pubblicaassistenza.it

© Vietata la riproduzione

2 Comments

  1. Gent. le Stefania le consiglio di recarsi a uno degli incontri formativi organizzati e di parlare con i responsabili dell’iniziativa.

    Cordiali saluti. Il direttore

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*