Coronavirus, livornese risultato positivo, si trova in Rianimazione

Ricoverato in isolamento, è in condizioni critiche

L'ospedale di Livorno
Share

Pubblicato ore 23:37

LIVORNO – L’Azienda Usl Toscana Nord Ovest ha appena rilasciato la notizia di un livornese di circa 50 anni risultato positivo al coronavirus Covid19 che si trova ricoverato in isolamento nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Livorno in condizioni critiche.

L’uomo si era presentato autonomamente al pronto soccorso. Tutti gli operatori del reparto che sono entrati in contatto con lui sono stati posti in quarantena preventiva. L’Igiene pubblica sta lavorando per individuare eventuali ulteriori soggetti che nei giorni precedenti possano essere stati in contatto con l’uomo.

Nella giornata di domani saranno fornite ulteriori informazioni.

Cecina

Anche a Cecina, nel tardo pomeriggio di oggi, 3 marzo, il sindaco Samuele Lippi, su richiesta del Servizio Igiene Pubblica della Asl Toscana Nord Ovest, ha firmato un’ordinanza per disporre nei confronti di un residente a Cecina la misura della quarantena con sorveglianza attiva.

Il soggetto avrebbe avuto contatti stretti con un caso confermato di malattia infettiva diffusiva. L’ordinanza emessa su proposta dell’Area Igiene Pubblica del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Usl Toscana nord ovest obbliga il soggetto a sottoporsi alla misura della quarantena presso la propria residenza fino al prossimo 13 marzo (quattordicesimo dall’ultimo giorno del contatto stretto) con sorveglianza attiva svolta dal personale sanitario della USL Toscana Nord Ovest. Il provvedimento è stato preso a mero scopo di prevenzione e non c’è motivo di allarme.

“Voglio sottolineare – ribadisce il sindaco Lippi – che al momento non c’è un caso di contagio da Coronavirus nel nostro Comune e che non c’è alcun motivo di allarme. La persona sottoposta alla misura sta bene e la misura di isolamento è stata presa, in base alle disposizioni ministeriali e regionali, a scopo assolutamente preventivo”.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*