Coronavirus in Toscana, la situazione aggiornata dei casi

959 le persone in isolamento domiciliare

coronavirus aggiornamenti in toscana
Share

Pubblicato ore 14:45

TOSCANA – Cinque nuovi casi sospetti positivi al Coronavirus, registrati tra ieri sera, 2 marzo, e questa mattina, 3 marzo, in Toscana, in attesa di validazione da parte dell’Istituto superiore di sanità (ISS).

Si tratta di un nuovo caso in Versilia sul territorio della Asl nord ovest: il figlio di 10 anni del 44enne di Torre del Lago, rientrato con positività da Vo’ (Veneto, tra le zone a rischio) e in isolamento domiciliare senza più febbre. I medici dell’Igiene e sanità pubblica della Nord Ovest, considerandolo come caso sospetto in quanto contatto diretto, lo avevano già inserito in isolamento domiciliare fiduciario sotto sorveglianza attiva; sta bene ed è costantemente monitorato.

Un altro nuovo caso, sul territorio della Asl nord ovest, è un uomo, di 60 anni, che vive a Capannori (Lucca), familiare di una persona ricoverata a Piacenza, risultata positiva al test del Coronavirus “Covid-19”. L’uomo di Capannori, che ha subito avvertito l’Asl di aver avuto contatti con una persona positiva, è già in quarantena. In particolare, l’uomo presentava un leggero stato febbrile (ma non problemi respiratori particolari). Gli operatori dell’Igiene e Sanità Pubblica della Asl territorialmente competente hanno effettuato, pertanto, nella giornata di ieri, 2 marzo, il tampone, che ha dato esito positivo, in attesa di validazione da parte dell’Istituto superiore di sanità.

Un altro caso è stato registrato a Poppi, nel Casentino, in provincia di Arezzo, territorio di competenza della Asl sud est: si tratta di un uomo di 64 anni, residente a Poppi, con contatti da Bologna, ricoverato nel reparto di malattie infettive dell’ospedale “San Donato” di Arezzo e il cui tampone è risultato positivo. La moglie di quest’ultimo, ricoverata con problemi respiratori, è in attesa dell’esito del tampone.

Un nuovo caso sospetto positivo al Coronavirus è stato registrato nel territorio di competenza della Asl centro. Si tratta di una donna di 44 anni, che vive a Firenze, ricoverata a Prato, in isolamento, positiva al primo test, sfebbrata, oggi sarà dimessa in isolamento domiciliare.

Un nuovo caso sospetto positivo al Coronavirus anche a Careggi: un settantenne con sintomi respiratori, arrivato ieri al Pronto Soccorso tramite un’ambulanza del 118, è risultato positivo al Covid-19. E’ ricoverato nel reparto di malattie infettive in buone condizioni, non risultano contatti di particolare rilievo.

Sono invece complessivamente stabili le condizioni di salute degli altri pazienti, seguiti a oggi dal sistema sanitario toscano: la donna di 42 anni, residente a Pergine Valdarno, frazione del Comune di Laterina, in provincia di Arezzo, in sorveglianza attiva domiciliare, collega della 32enne fiorentina, recatasi nei giorni scorsi a Milano, ricoverata nel reparto di malattie infettive dell’ospedale di Ponte a Niccheri, “clinicamente guarita”, da questa sera in isolamento domiciliare; i due coniugi di Codogno, in sorveglianza attiva al proprio domicilio di Carrara; il settantunenne di Albiano Magra (Aulla, Lunigiana), messosi in autoisolamento domiciliare; l’imprenditore fiorentino, di 63 anni, ricoverato a Firenze e il suo vicino di casa, ricoverato a Careggi in isolamento n el reparto di malattie infettive; l’informatico di Pescia, di 49 anni, (il primo paziente “clinicamente guarito”) trattenuto a scopo precauzionale nel reparto di malattie infettive del San Jacopo di Pistoia; lo studente 26enne norvegese ricoverato a Ponte a Niccheri, “guarito”, verrà dimesso oggi e resterà a casa in isolamento domiciliare; il calciatore 23enne della Pianese (la squadra di Piancastagnaio) in isolamento domiciliare; l’altro calciatore, ricoverato al Policlinico Le Scotte di Siena e il sessantenne, operatore della squadra, ricoverato nello stesso reparto e costantemente monitorato.

A oggi, martedì 3 marzo, in Toscana sono risultati positivi al test per il Coronavirus 18 tamponi. Di questi, 5 hanno avuto la conferma di positività da parte dell’Istituto superiore di sanità, i rimanenti 13 sono ancora in attesa di conferma.

Dal monitoraggio giornaliero risulta che in Toscana ci sono – a oggi martedì 3 marzo – 959 persone in isolamento domiciliare di cui 465 prese in carico attraverso i numeri dedicati, attivati da ciascuna Asl. Si tratta di 267 casi nella Asl centro (Firenze – Empoli – Prato – Pistoia), di 91 casi nella Asl nord ovest (Lucca – Massa Carrara – Pisa – Livorno) e di 107 casi in quella sud est (Arezzo – Siena – Grosseto).

Questo il quadro degli altri quattro casi risultati positivi precedentemente sul territorio dell’Asl:

-la donna di 65 anni di Codogno tornata nella seconda casa di Carrara è ancora ricoverata in Malattie infettive all’ospedale Apuane ma è in buone condizioni e potrebbe essere presto dimessa e tornare a casa;
-il coniuge della donna è ancora in isolamento nella sua abitazione di Carrara e sta bene;
-anche il 70enne in isolamento domiciliare ad Albiano Magra (Comune di Aulla in Lunigiana) sta bene;
-in buone condizioni anche il 44enne di Torre del Lago.

Fonti: Azienda Usl Toscana Nord Ovest e Agenzia di Informazione della Giunta Regionale

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*