Coronavirus: 424 nuovi casi in Toscana, 41 a Livorno

Oggi si registrano 14 decessi

Share

Pubblicato ore 16:30

TOSCANA – Sono 424 i positivi registrati oggi, 14 gennaio, in Toscana. L’età media è di 48 anni circa (il 12% ha meno di 20 anni, il 25% tra 20 e 39 anni, il 34% tra 40 e 59 anni, il 19% tra 60 e 79 anni, il 10% ha 80 anni o più).

Si è avviata dal 27 dicembre 2020 la campagna vaccinale anti-Covid. Alle 12.00 di oggi sono state effettuate complessivamente 57.223 vaccinazioni, 3.829 in più rispetto a ieri (+7,2%), tenendo presente che le Aziende del Sistema Sanitario Regionale proseguono per l’intera giornata. La Toscana è la quarta Regione per percentuale di dosi somministrate su quelle consegnate (il 71% delle 80.570 consegnate), per un tasso di vaccinazioni effettuate di 1.534 per 100mila abitanti (media italiana: 1.468 per 100mila).

Sono 35.240 i casi complessivi ad oggi a Firenze (137 in più rispetto a ieri), 10.843 a Prato (25 in più), 10.773 a Pistoia (44 in più), 7.938 a Massa (16 in più), 13.170 a Lucca (26 in più), 17.389 a Pisa (28 in più), 9.434 a Livorno (55 in più di cui Livorno città 41, Campiglia Marittima 1, Cecina 2, Guardistallo 2,  Piombino 5, Rosignano Marittimo 1, Campo nell’Elba 3, Porto Azzurro 1, Portoferraio 1), 11.354 ad Arezzo (35 in più), 5.551 a Siena (51 in più), 4.317 a Grosseto (7 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 212 i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 119 nella Nord Ovest, 93 nella Sud est.

Oggi si registrano 14 nuovi decessi: 8 uomini e 6 donne con un’età media di 78 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 6 a Firenze, 1 a Prato, 1 a Massa Carrara, 2 a Lucca, 1 a Pisa, 1 a Arezzo, 1 a Siena, 1 a Grosseto.

Sono 3.930 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 1.324 a Firenze, 265 a Prato, 291 a Pistoia, 406 a Massa Carrara, 370 a Lucca, 463 a Pisa, 281 a Livorno, 230 ad Arezzo, 143 a Siena, 101 a Grosseto, 56 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*