Conte: “Nuove restrizioni, chiudono gli esercizi commerciali, aperte farmacie e alimentari”

Non è necessario fare corse ai supermercati

giuseppe conte chiui tutte le attività commerciali
Share

Pubblicato ore 22:12

In tutta Italia chiusura fino al 25 marzo di bar, ristoranti, pub con la possibilità di fare servizio a domicilio, parrucchieri e centri estetici, restano aperti farmacie, parafarmacie, negozi di alimentari, tabaccherie ed edicole. Sono le ulteriori misure restrittive messe in campo dal Governo italiano per fermare il contagio da Coronavirus, lo ha annunciato Giuseppe Conte durante la diretta sulla sua pagina Facebook.

“Oggi siamo consapevoli che in un paese complesso come il nostro bisogna procedere gradualmente – ha detto durante la diretta – è il momento di compiere un passo in più, quello più importante, ora disponiamo la chiusura delle attività commerciali di vendita al dettaglio a eccezione di farmacie, parafarmacie e alimentari, non è necessario fare corse per acquistare cibo nei supermercati. Chiudono bar, negozi, ristoranti, pub con possibilità di fare solo il servizio a domicilio, chiudono parrucchieri, centri estetici, i servizi di mensa che non possono garantire il metro di sicurezza. Per le attività produttive e professionali va attuato il lavoro agile, industrie e fabbriche potranno cotinuare a svolgere le attività produttive a condizione di protocolli di sicurezza, garantiti i servizi pubblici essenziali come i trasporti, servizi bancari, postali, assicurativi, finanziari. Vedremo l’effetto di questo sforzo solo tra un paio di settimane. Se seguiamo queste regole usciremo prima dell’emergenza” ha concluso Conte.

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*