“Come dai rifiuti può nascere una… Pigotta!”

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti

LIVORNO – Doppio appuntamento per la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, volta a sensibilizzare la cittadinanza sull’impatto che la produzione di rifiuti ha sull’ambiente. Un primo appuntamento di terrà questa mattina, dalle ore 9.00 alle 11.00, al Liceo Cecioni con il laboratorio di riuso creativo promosso dal Comune e Unicef dal titolo “Come dai rifiuti può nascere una ….Pigotta!”.

Attraverso il riuso creativo di stoffe e materiale vari, saranno confezionate e realizzate Pigotte  dagli studenti che  utilizzeranno la loro creatività. La Pigotta, simbolo dell’Unicef, è la bambola di pezza che può salvare la vita ad un bambino. Infatti, attraverso la sua ”adozione”, si possono acquistare vaccini, vitamine, alimenti terapeutici e kit salvavita per le mamme e i bambini che vivono in quella parte del mondo dove la mortalità infantile è elevata.

Le Pigotte realizzate saranno poi esposte per essere acquistate allo stand del Comune il 25 novembre  in Piazza Cavour con orario 17.00-19.00  in occasione dell’evento finale della Settimana Europea.

Un secondo appuntamento sarà in serata, alle ore 21, al Centro ASD Spazio Sub in via Grotta delle Fate sul tema “Il ciclo dei rifiuti”.

I mari e gli oceani stanno diventando sempre più le discariche del nostro pianeta, circa 10 milioni di tonnellate di rifiuti abbandonati nell’ambiente finiscono infatti nei mari ogni anno. In particolar modo il rifiuto di plastica é particolarmente pericoloso per l’ambiente, vista la sua longevità e la tendenza a degradarsi in particelle via via sempre più piccole. Queste possono essere inghiottite dai pesci, con conseguenze spesso fatali.

Il ruolo dell’Associazione ASD Spazio Sub a Livorno è importante perché ogni anno partecipa attivamente al Let’s clean up Day rimuovendo i rifiuti che si trovano sui fondali marini, adiacenti ai Tre Ponti. L’incontro di martedì si prefigge un obiettivo ancora più importante: quello di conoscere i rifiuti per prevenirli. L’Associazione che vive a diretto contatto con il mare, più volte ha segnalato l’importanza di un impegno concreto della città per evitare che sulle spiagge siano abbandonati rifiuti che hanno un  impatto negativo, sulla risorsa naturale più amata dalla nostra città.

A cura della redazione

© Vietata la riproduzione

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi con asterisco sono obbligatori


*